Incentivo fino a 500 euro per sfuggire al Coronavirus. Provvedimento in dirittura d’arrivo. Sala: “Sarà retroattivo dal 4 maggio”

La “mobilità alternativa” può essere un’arma per beffare il Coronavirus. Lo sa bene il governo che dopo averla caldamente suggerita ora lancia una sorta di ‘bonus bicicletta‘ fino a 500 euro. Ma attenzione, perché l’incentivo “in dirittura d’arrivo”, come ha annunciato la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, non riguarda solo le due ruote. Saranno infatti compresi i monopattini, tutti i mezzi non inquinanti, insomma, che consentono di muoversi in città senza pericolo di essere infettati. La mobilità alternativa potrebbe così ‘alleggerire’ i mezzi pubblici. In tal senso, in audizione in commissione Trasporti alla Camera, ieri la De Micheli ha elencato alcuni numeri dell’inizio della Fase 2. Che ha visto mettersi in movimento circa 3 milioni di persone: il 10%, più o meno 300mila cittadini, ha utilizzato treni, autobus, metropolitana e via dicendo.

A chi spetta

Stando a quanto dichiarato dalla ministra De Micheli il bonus “allo studio” sarà riservato ai “residenti nelle città metropolitane e aree urbane con più di 50.000 abitanti“. Non è ancora chiaro come richiederlo, ma si tratterà di un incentivo “erga omnes”, ovvero disponibile per tutti coloro che ne faranno richiesta. Non dovrebbe essere quindi legato a parametri di reddito. 

Già nel Decreto Clima era stato previsto un incentivo all’acquisto di biciclette, con il cosiddetto ‘Bonus Mobilità’ che era informalmente chiamato bonus rottamazione auto e moto. Arrivato in Gazzetta Ufficiale alla fine dell’anno scorso, il provvedimento manca ancora di decreto attuativo per poter essere fruibile. Decreto attuativo che finora non è stato possibile redigere a causa dell’emergenza Coronavirus. 

Come funziona

Il bonus arriverà fino a 500 euro e dovrebbe interessare l’acquisto di biciclette sia tradizionali, sia a pedalata assistita. Stando alle dichiarazioni della De Micheli, sarà destinato anche a chi compra “veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, e monopattini”. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in prima linea sul tema, ha spiegato oggi che il bonus arriverà fino a 500 euro “per una bicicletta elettrica”, confermando che gli incentivi “corpriranno anche le bici normali”. 

Quando richiederlo

Non si ha ancora una data certa per l’avvio dell’incentivo, ma la ministra dei Trasporti ha assicurato che il provvedimento è in fase di elaborazione col ministro dell’Ambiente, Sergio Costa. E in base a quanto si apprende da fonti ministeriali, gli incontri tecnici tra i quattro ministeri coinvolti: Ambiente, Finanze, Sviluppo Economico e Trasporti sarebbero praticamente conclusi. Lo sblocco della procedura potrebbe arrivare già alla fine di questo mese. Secondo il sindaco di Milano Sala “il decreto andrà nei prossimi giorni, ma dovrebbe essere retroattivo al 4 maggio”. Così fosse, già chi acquista oggi una bicicletta dovrebbe beneficiare dell’incentivo. 

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata