Home

Concorso Banca d’Italia – Annunciato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, un nuovo Bando indetto da Banca d’Italia per l’assegnazione di 30 posti di lavoro a laureati, in seguito all’espletamento di 2 concorsi pubblici.

È stato annunciato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 75, del 25 settembre 2020, 4ª serie speciale Concorsi ed Esami, il Bando della Banca d’Italia per 30 posti di lavoro a laureati.

L’assegnazione dei posti di lavoro si concluderà in seguito all’espletamento di 2 concorsi pubblici che vedranno assegnare presso la Banca d’Italia, i contratti a tempo indeterminato e pieno nel profilo di impiegato, se risultati idonei a seguito del superamento di un periodo di prova della durata di sei mesi. A seguito di esito negativo, il primo periodo di prova potrà essere prorogato, solo e definitivamente, per altri sei mesi.


Leggi anche: LAVORO e CONCORSI. TUTTI I BANDI ATTIVI


Concorso Banca d’Italia

Il Bando comunicato da Banca d’Italia in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, suddivide l’assegnazione dei 30 posti di lavoro a laureati da inserire nella propria sede a tempo indeterminato, a seguito dei 2 concorsi pubblici come di seguito specificati per rispettivo profilo:

  • concorso A: n° 25 posti di lavoro a esperti con laurea in ingegneria, esperienza in gestione aziendale e conoscenza dei sistemi informatici.
  • e concorso B: n° 5 posti di lavoro a laureati in indirizzo discipline statistiche.

Concorso Banca d’Italia: Requisiti

Il Bando comunicante l’espletamento dei due concorsi per l’assegnazione di 30 posti di lavoro a laureati in Banca d’Italia, prevede per ognuno di esso e dai partecipanti, il possesso dei seguenti requisiti:

  1. concorso A: laurea magistrale o di equiparato vecchio ordinamento in: modellistica matematico-fisica per l’ingegneria o in ingegneria gestionale (voto 105/110 o simile).
  2. concorso B: laurea magistrale o equiparato vecchio ordinamento in: matematica o fisica o scienze statistiche o scienze statistiche attuariali e finanziarie o in statistica economica, finanziaria ed attuariale (voto 105/110 o simile).

Leggi anche: Nuove offerte di Lavoro Unicredit in varie sedi d’Italia e Opportunità per Studenti. Ecco le Posizioni aperte e come candidarsi


Requisiti generali concorso laureatiEntrambi i concorsi pubblici indetti da Banca d’Italia per 30 posti di lavoro da assegnare a personale laureato, prevede, oltre i requisiti di studio sopra specificati, anche gli altri requisiti generali in elenco:

  • superamento del 18esimo anno di età.
  • essere cittadino italiano a di uno Stato membro dell’Unione Europea.
  • per gli stranieri appartenenti ad altro Stato è richiesta la perfetta conoscenza della lingua italiana.
  • aver mantenuto comportamenti idonei e compatibili alle funzioni da svolgere presso la Banca. 
  • possesso dei diritti politici e civili.
  • fisicamente idonei al lavoro in concorso.

Come presentare domanda

Tutte le persone interessate a un posto di lavoro in Banca d’Italia, assegnato per mezzo di due concorsi pubblici per 30 posti a laureati e in possesso dei requisiti sopra specificati, potranno prendere dettagliata visione del presente Bando collegandosi al seguente link: “Gazzetta Ufficiale“.

All’interno della pagina sono presenti i 10 “Articoli” che permetteranno, consultati, di apprendere tutte le nozioni per partecipare al Bando della Banca d’Italia. Gli “Allegati” permetteranno invece di prendere visione dei programmi relativi  ai due concorsi: uno per il concorso A e il secondo per il concorso B.

Concorso Banca d’Italia: Scadenza

La scadenza utile fissata per l’invio delle candidature è il giorno 27 ottobre 2020.


Leggi anche:

Tirocini retribuiti per giovani laureati. Ecco come partecipare

LAVORO per Diplomati, studenti professioni sanitarie. La protezione civile seleziona 2mila Unità

Nuove Assunzioni Enel per Diplomati e Laureati. Ecco le posizioni aperte e come candidarsi

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata