Home

Il bollettino del 20 settembre. La Sicilia e Campania, sono le uniche regione del Sud Italia che ha un incremento a tre cifre dei nuovi casi di coronavirus, Dopo i 98 casi di ieri, un altro aumento dei contagi. Secondo il bollettino del ministero della Salutesono infatti 116 le nuove infezioni da Sars-Cov-2 diagnosticate nelle ultime 24 ore dal sistema sanitario regionale. La Regione siciliana ha comunicato che dei nuovi 116 soggetti positivi al tampone, 66 sono ospiti della comunità “Biagio Conte” di Palermo.

E sono proprio i focolai attivi a Palermo quelli che in questi giorni preoccupano maggiormente le autorità sanitarie dell’Isola. I casi totali registrati a Palermo nelle ultime 24 ore sono 81 e come detto 66 sono poveri e clochard ospiti della missione Speranza e Carità. Dopo Palermo, è Catania la città che fa registrare il maggior incremento con 15 casi, mentre ad Agrigento sono 11, a Messina 3, a Ragusa 2, a Caltanissetta 2, a Trapani 1,  a Siracusa 1 e ad Enna 0.

I nuovi 116 casi diagnosticati fanno lievitare il numero degli attuali positivi a 2.316 (ieri erano 2.232), di cui 2.109 in isolamento domiciliare (ieri erano 2.028), 194 ricoverati in ospedale con sintomi (+3 rispetto a ieri) e 13 gravi ricoverati in Terapia intensiva. 

I casi totali di coronavirus dall’inizio della pandemia sono invece 5.962, le guarigioni sono 3.350, mentre i decessi restano fermi a 296.

La situazione nazionale

Scendono i numeri relativi alla pandemia in Italia nelle ultime 24 ore: le vittime sono state 15 (contro le 24 di ieri), per un totale di 35.707, mentre l’incremento dei casi è stato di 1.587 (contro i 1.638 di sabato), per un totale di 298.156.

Numeri in calo rispetto a ieri, quando le vittime erano state 24 e l’incremento dei casi era stato di 1.638. Nuova impennata in Sardegna: 72 casi nelle ultime 24 ore. Anche i tamponi effettuati sono in calo: 83.428 (sabato erano stati più di 103mila)

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata