È molto raro che un asintomatico possa trasmettere il Covid-19. E’ quanto sostiene, Maria Van Kerkhove, direttore del team tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per la risposta al coronavirus. “Dai dati che abbiamo, sembra ancora raro che una persona asintomatica in realtà contagi un altro individuo“, ha spiegato.

“Abbiamo diversi rapporti di Paesi che stanno monitorando contatti molto dettagliati. Seguono casi asintomatici, i contatti continuano e finora non si trova alcuna trasmissione secondaria. È molto raro, e in gran parte non è pubblicato nella bibliografia”, ha aggiunto. “Siamo costantemente alla ricerca di questi dati e stiamo cercando di ottenere maggiori informazioni dai Paesi per rispondere davvero a questa domanda”, ha confermato direttore del team tecnico dell’Oms.

Se la diffusione asintomatica si dimostrasse non essere uno dei principali motori della trasmissione dei coronavirus, le implicazioni politiche potrebbero essere enormi. Un rapporto dell’U.S. Centers for Disease Control and Prevention, pubblicato il 1° aprile, ha citato il «potenziale di trasmissione pre-sintomatica», come motivo dell’importanza della distanza sociale.

«Questi risultati suggeriscono che per controllare la pandemia, potrebbe non essere sufficiente che solo le persone con sintomi limitino il loro contatto con gli altri perché le persone senza sintomi potrebbero trasmettere l’infezione», ha detto lo studio del Centers for Disease Control.

«Di certo, la diffusione asintomatica e pre-sintomatica del virus sembra essere ancora in atto ma rimane rara», ha detto la Van Kerkhove. Questa scoperta ha importanti implicazioni su come controllare il virus e limitarne la diffusione.

«Quello su cui vogliamo davvero concentrarci è seguire i casi sintomatici», ribadisce la Van Kerkhove. «Se seguissimo effettivamente tutti i casi sintomatici, isolassimo quei casi, seguissimo i contatti e mettessimo in quarantena quei contatti, ridurremmo drasticamente l’epidemia».

Leggi anche:

Il vaccino funziona: da dicembre un miliardo di dosi l’anno

Coronavirus. OMS: “E’ ancora un virus killer”

Coronavirus. Rischio zero e vaccino: Le parole del Ministro Speranza

 

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata