Home

Un’arma in più nella lotta al Covid. La pillola orale della Pfizer per la cura dei pazienti positivi potrebbe essere presto disponibile visti i dati incoraggianti negli studi finora condotti. Lo ha detto l’amministratore della compagnia farmaceutica statunitense, Albert Bourla, intervenendo nella serata di ieri al Forum economico di Delfi, in corso ad Atene.

“Dovremmo essere cauti fino alla fine degli studi clinici, ma gli studi finora sono incoraggianti”, ha aggiunto. Bourla ha spiegato che la sostanza su cui l’azienda sta lavorando finora “ha dimostrato di uccidere il virus” ed “è molto sicura”. L’Ad di Pfizer, tuttavia, ha rilevato che qualsiasi conclusione scientifica sulla sicurezza del farmaco sarà disponibile solamente dopo questa estate.


Leggi anche: Palermo, simulano un matrimonio per festeggiare il battesimo della figlia: mamma si veste da sposa


Per quanto riguarda il vaccino contro il Covid-19 sviluppato insieme il produttore farmaceutico tedesco BioNTech, Bourla ha affermato che sara’ necessaria una terza dose entro 8-12 mesi dalla seconda somministrazione. “L’offerta di immunita’ da parte del vaccino Pfizer/BioNTech è di almeno sei mesi”, ha proseguito sottolineando che dovrebbe essere somministrata una dose ripetuta ogni anno.

Leggi anche:

brevetti

Bollettino Covid, tasso di positività stabile in Italia: ecco i dati siciliani

zona gialla

La Sicilia passa in zona gialla, adesso è ufficiale: l’annuncio di Musumeci

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata