Home

Continuano gli assembramenti caotici del fine settimana a Piazza Magione. Tanti i giovani che si sono riuniti nel pomeriggio, in barba a qualsiasi restrizione e rispetto delle normative anti-covid.

Piazza Magione: assembramenti “selvaggi”

Balli di gruppo, tutti senza mascherina e senza alcun distanziamento. Ha inizio così il fine settimana a Piazza Magione. Immagini e video di una movida palermitana che sembra non aver conosciuto alcun divieto, dimenticando ogni sacrificio fatto finora.

Sicilia zona gialla: “Ci vuole responsabilità”

Soltanto ieri pomeriggio la conferma dell’Isola in zona gialla. Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ne hanno dato annuncio ricordando ai cittadini di continuare con forte senso di responsabilità, così da non vanificare i sacrifici fatti finora. “Teniamoci caro questo risultato, con senso di responsabilità e con il rispetto verso le norme di prevenzione“, ha dichiarato il governatore Musumeci. Ma le immagini di ieri a Piazza Magione e in alcune zone del centro storico, lasciano tristemente l’amaro in bocca.


Leggi anche: Piazza Magione, che scempio! Parco ricoperto di bottiglie di alcol e urina – VIDEO


Zona gialla, cosa cambia da lunedì?

Il passaggio dalla zona arancione a quella gialla porta con sé molti cambiamenti. Da lunedì, infatti, ci si potrà spostare liberamente senza autocertificazione da un comune all’altro e anche verso altre regioni. Nessuna proroga per l’orario del coprifuoco, che resta alle 22.00, almeno fino al 24 maggio. Ristoranti e bar aperti a pranzo e anche a cena, ma solo all’aperto. Da lunedì, inoltre, potranno riaprire gli stabilimenti balneari. Aperti in zona gialla cinema, teatri, musei, aree archeologiche, ma sempre rispettando il distanziamento.

matrimonio battesimo palermo

Palermo, simulano un matrimonio per festeggiare il battesimo della figlia: mamma si veste da sposa

Palermo, tamponi gratis alla Stazione Centrale: come accedere al servizio

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Cristina Riggio

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata