Home

La temuta variante Delta si avvicina pericolosamente anche a noi. Sono stati diagnosticati 15 nuovi casi di variante Delta in Sicilia nel giro di tre giorni. Sono tutti concentrati a Palermo, all’aeroporto Falcone-Borsellino. I positivi dell’aeroporto di Palermo erano passeggeri provenienti dalla Spagna. In particolare da Formentera e dal Portogallo.

Sul gds si dice che si tratta di giovanissimi, tra i 19 e 22 anni. Alcuni sarebbero stranieri in visita in Sicilia, altri sono ragazzi rientrati dalle vacanze. I primi si trovano al Covid hotel San Paolo di Palermo, mentre i siciliani sono in isolamento domiciliare, tra Carini e Terrasini.

Leggi anche: Euro 2020, in finale l’Italia sfiderà l’Inghilterra: danesi ko ai supplementari

Nessuno presenta la sintomatologia acuta del SarsCov2.

Ciò che emerge è che la maggior parte dei circa 50 casi Delta rilevati ad oggi tra Palermo e Agrigento sono di soggetti transitati ddall’Aeroporto del capoluogo siciliano. Lo dice il commissario per l’emergenza Covid di Palermo, Renato Costa. Sono provenienti soprattutto dalla Spagna e sintomatici all’arrivo. Questo farebbe presupporre che ci sia una falla nei controlli delle compagnie aeree.

“Ha fatto bene il governatore Musumeci – dice Costa- a disporre nell’ultima ordinanza l’obbligo di tampone per chi arriva da Spagna e Portogallo: se prima con i passeggeri usavamo la maieutica per convincerli a fare il test, adesso nelle postazioni di screening in aeroporto possiamo far valere la legge».

cinisi

Mafia, a Cinisi vietata la vendita di souvenir che

Ciurè

Ciurè, il film di Matranga e Minafò sull’omotransfobia: cercasi comparse

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata