Da dove iniziare a visitare il Giappone se non dalla sua capitale, Tokyo. Questa città è conosciuta in tutto il mondo per essere il connubio perfetto tra antico e moderno, passando da templi antichi a nuovissimi grattacieli, contornati dalle luci sfavillanti della città. La città ospita quasi 14 milioni di abitanti e 23 quartieri, ognuno con il suo carattere unico.

Tempio Senso-ji

Il primo quartiere da visitare è Asakusa. Posto a nord est del centro di Tokyo, è una delle zone più antiche e tradizionali della città, sede dei famosi templi. Questo quartiere è una bolla di serenità nella città frenetica, dove passeggiando è possibile respirare ancora l’atmosfera del Giappone antico e incontrare ragazze che passeggiano in kimono. Qui si possono visitare il tempio Senso-ji, il tempio più antico di Tokyo, costituito da un edificio principale e una pagoda a cinque piani, Hozomon, “Palazzo del tesoro”, un portale posto davanti al tempio Senso-ji, Kaminarimon, ossia la “Porta del tuono”, ingresso di Nakamise-dori, famosa via di negozietti che vendono oggetti tipici della tradizione giapponese.

Parco di Ueno

Meta preferita dai turisti, ma anche dai giapponesi, soprattutto nel periodo della fioritura dei ciliegi, è il quartiere di Ueno. Questa zona è dominata da un grande parco e piccoli templi e santuari, in particolare il santuario Hanazono, famoso per il suo tunnel di torii rossi circondato dagli alberi, ma anche da musei, come il Tokyo National Museum, il museo più grande e antico di Tokyo, e da Ameyoko, vivace mercato con bancarelle che vendono ogni tipo di prodotto.

Akihabara

Akihabara, paradiso degli appassionati di elettronica, videogames e manga, è un continuo susseguirsi di luci e suoni. In questo quartiere troverete un’infinità di sale giochi, negozi e distributori, ma anche dei particolarissimi Maid Cafè, locali in cui si è accolti da maid (cameriere) vestite con merletti e trine, in stile Hello Kitty.

Golden Gai

Meta imperdibile è Shinjuku, il quartiere più movimentato di Tokyo, esempio più evidente delle contraddizioni della società giapponese. Ad ovest della stazione si trova la zona lussuosa di Nishi-Shinjuku, dominata da grandi grattacieli, alberghi prestigiosi e le due imponenti torri del Metropolitan Government Building, da cui si può ammirare una vista mozzafiato della città. La zona est è invece quella dei divertimenti notturni, delle stradine strette, ma anche sei locali a luci rosse. Famoso è Golden Gai, angolo caratterizzato viuzze piene di piccoli bar e izakaya, tipici locali giapponesi.

Incrocio di Shibuya

Luogo dell’incrocio più trafficato e famoso del mondo è Shibuya. Simbolo di questo quartiere la statua del cane Hachiko, dell’omonimo film, punto di ritrovo per moltissimi giovani. In questo quartiere si possono trovare numerosi locali, pub, izakaya, e love hotel, ma anche centri commerciali, negozi, ristoranti e caffetterie.

Tokyo Tower

Elegante di giorno e trasgressivo di notte, Roppongi è una delle mete popolari tra i giovani, soprattutto stranieri. Il quartiere offre una gran quantità di negozi, ristoranti e caffetterie alla moda, ma anche club e locali notturni. Da visitare assolutamente è la Tokyo Tower, uno dei simboli della città.

Takeshita-dori

Centro del fashion e della moda giovanile di Tokyo è Harajuku. Lungo la caratteristica strada di Takeshita-dori si trovano una moltitudine di negozi, frequentati soprattutto dai giovani. Qui si trovano anche il paco Yoyogi, il parco più grande di Tokyo, e al suo interno il Meiji Jingu, importante santuario shintoista.

L’unica cosa che rimane da fare è preparare le valigie e prenotare il biglietto, Tokyo ti aspetta!

Potrebbe interessarti anche Discovery Japan: Kyoto, l’antica capitale

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata