Home

Una domenica di sole e mare a Mondello si è trasformata in un dramma per un giovane palermitano di 17 anni. Adesso la sua vita è in mano ai sanitari dell’ospedale Villa Sofia di Palermo. Il 17enne, in compagnia di amici, in una domenica estiva come tante, ha deciso di tuffarsi dalle terrazza del noto stabilimento balneare Charleston.

L’acqua di Mondello però era troppo bassa e il giovane 17enne si è fatto immediatamente male. “In acqua raccontano – i testimoni – sembrava paralizzato. Non si muoveva più. Era immobile. Per fortuna c’erano dei poliziotti che erano in servizio davanti al Charleston e lo hanno soccorso subito e affidato ai sanitari del 118. Sono passati pochissimi minuti”.


Leggi anche: Concorso ARPA per diplomati e laureati: le figure richieste e il Bando


Dramma a Mondello: 17enne in codice rosso

Gli agenti di polizia del Reparto Mobile di Mondello hanno affidato il 17enne ai medici e gli infermieri che sono arrivati con un’ambulanza medicalizzata e lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia. Per il giovane palermitano è stato affibbiato il codice rosso ed emergenziale. “Il ragazzo parlava – aggiunge chi ha visto la scena –. Ma sembrava che non avesse sensibilità dalla testa in giù. Speriamo davvero che i medici possano curarlo. Siamo rimasti tutti scossi. Un’immagine terribile”.

Secondo un primo esame, svolto dall’equipe medica dell’ospedale Villa Sofia, il ragazzo si sarebbe provocato una frattura della colonna. Ma saranno la tac e le analisi approfondite ad accertare le conseguenze del tutto per il giovane palermitano di 17 anni.


Potrebbe interessarti

Nonno ritira la nipotina “sbagliata” al nido, la riporta mezz’ora dopo: accertamenti disciplinari in corso


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata