Home

Se non vedono le cose coi loro occhi, non ci credono. Se qualcuno gliele facesse vedere, per questi “San Tommaso” contemporanei sarebbe comunque una messinscena dei poteri forti, per cui non ci crederebbero comunque, dunque servirebbe a poco. In questa seconda ondata, diversi ospedali sono già in difficoltà. Non si sono raggiunti i livelli di Marzo, ma le misure restrittive (giuste o sbagliate che siano, ma non è questo l’obiettivo di questo articolo) servono proprio per evitare di raggiungerli. Chiedono prove documentate del fatto che la sanità sia in difficoltà. Vogliono foto e video, vogliono visionare le cartelle cliniche, vogliono toccare con mano. A loro proprio non la si fa!

“Appello al personale sanitario
fateci vedere le immagini dei vostri ospedali al collasso per il COVID.”

In realtà alcune foto stanno già girando, ma a loro non interessa: tanto non ci crederebbero comunque, per cui sarebbe tempo sprecato. Ecco alcuni commenti al post in questione:

Estate in discoteca, autunno in lockdown

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata