Home

Folle rissa all’esterno della discoteca Miu discodinner di Marotta di Mondolfo (Pesaro Urbino), dove centinaia di giovani, ubriachi e molti armati di bastoni e coltelli, si sono fronteggiati. Un ragazzo del Senegal è stato accoltellato all’addome ed è in condizioni molto gravi. Due carabinieri del Norm di Fano intervenuti per sedare la rissa sono stati picchiati con lesioni giudicate guaribili in 15 e 20 giorni. Altri giovani sono rimasti feriti in maniera meno grave.

Malgrado le botte e il sanguinamento, i due carabinieri sono riusciti ad arrestare l’accoltellatore, un albanese, e altre tre persone (un altro albanese, un colombiano e un senegalese). Sono stati tutti presi in consegna da pattuglie arrivate nel frattempo sul posto. L’auto della prima è stata presa di mira da bottigliate a colpi di mazza e gravemente danneggiata. Molti video girati da presenti testimoniano la notevole violenza dell’aggressione.

Agli arrestati vengono contestati addebiti di rissa, lesioni, resistenza e danneggiamenti mentre l’accoltellatore risponde soprattutto di tentato omicidio. Il sindaco Nicola Barbieri parla di “violenza inaudita che va condannata e contrastata”. Il Miu disco dinner era già stato sanzionato tre volte e chiuso due volte per cinque giorni, in precedenza.

L’Unarma Marche, associazione sindacale dei carabinieri, condanna l’ennesimo “fatto gravissimo”. Per i militari feriti problemi di lussazione, traumi cranici ed escoriazioni: “basta sacrificare operatori in divisa, – attacca Unarma – spesso costretti ad operare da soli nei weekend estivi senza supporto di altre pattuglie per carenza di organici”.

Leggi anche:

bonus rottamazione tv

Parte il bonus rottamazione tv, domande dal 23 agosto: a chi spetta e come si richiede

caldo

A Ferragosto caldo rovente, in Sicilia temperature sino a 45°: è allerta incendi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata