Home

Bollettino Covid 8 agosto 2021. La situazione e i nuovi contagi in Italia

Bollettino Covid Italia – Sono 5.735 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 6.902. Sono invece 11 le vittime in un giorno (ieri erano state 22). Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.396.417, i morti 128.220. I dimessi e i guariti sono invece 4.155.931, con un incremento di 1.991 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi salgono a 112.266 con un aumento di 3.731 rispetto nelle ultime 24 ore. 

Sono 203.511 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività è del 2,8%, in aumento rispetto al 2.3% di ieri. Sono 299 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 11 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 24. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2631, 98 in più rispetto a ieri.

Bollettino Covid 8 agosto 2021. La situazione e i nuovi contagi in Sicilia

Bollettino Covid Sicilia – Si registrano 822 nuovi casi nell’Isola su 9.083 tamponi processati e il tasso di positività è schizzato al 9% (ieri era 4,4%). I ricoveri oggi sono 31 di cui 7 in terapia intensiva: il tasso di occupazione dei posti letto sale al 13,3%, mentre quelli in terapia intensiva al 7,4%.

Attualmente in Sicilia ci sono 14.077 positivi, di cui 418 ricoverati in ospedale, 54 in terapia intensiva e 13.605 in isolamento domiciliare. I guariti salgono a 228.475 (153 nelle ultime 24 ore), mentre i decessi a 6.086. Da inizio pandemia sono state 248.638 le persone contagiate dal Covid nell’Isola.

Questa la distribuzione dei casi nelle province: 244 a Palermo, 110 a Catania, 26 a Messina, 70 a Siracusa, 55 a Trapani, 137 a Ragusa, 72 a Caltanissetta, 80 ad Agrigento e 28 a Enna.

Leggi anche:

variante delta

Bollettino Covid, tasso di positività nazionale in calo: Sicilia sempre prima per contagi

zona gialla

Sicilia, la zona gialla è (quasi) inevitabile: ecco la data del passaggio e i divieti previsti

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata