Home

Il trasporto pubblico locale si ferma in tutta Italia per uno sciopero nazionale di 4 ore. Lo riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna. Anche in Sicilia i dipendenti del trasporto pubblico incrociano le braccia, come nel caso dell’Ast Spa (Azienda siciliana Trasporti).

“In occasione dello sciopero nazionale dei lavoratori del Trasporto Pubblico Locale di quattro ore – informa Ast – proclamato per la giornata di lunedì 08 febbraio 2021, dalle Organizzazioni Sindacali Filt Cgil – Fit Cisl – Uil Trasporti – Faisa Cisal – Ugl Autoferro e Fast Confsal, il servizio potrebbe subire delle variazioni e/o limitazioni“. L’azienda si è scusata anticipatamente per l’eventuale disagio.

Le modalità dello sciopero di Ast saranno le seguenti:

  • il personale di movimento si asterrà dal lavoro dalle ore 9 alle ore 13;
  • il restante personale anticiperà di quattro ore la fine del proprio turno di lavoro.

Sciopero del trasporto pubblico locale, le ragioni

“È una protesta inevitabile visto che le associazioni datoriali del settore Asstra, Agens e Anav, non hanno raccolto i nostri appelli e si ostinano a non riprendere il confronto sul contratto nazionale scaduto da più di tre anni, non rimuovendo la pregiudiziale sul riconoscimento economico del triennio scaduto”, spiegano i sindacati, sottolineando che “lo sciopero nazionale è stato proclamato rispettando dove possibile lo scaglionamento degli orari per il riavvio ordinato dell’anno scolastico. Un servizio garantito alle scuole da quegli stessi lavoratori che chiedono il rinnovo del contratto”. 

Leggi anche:

Emergenza rifiuti a Palermo, i lavoratori della Rap non accettano il lavoro straordinario: e la città si riempie di spazzatura

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata