Home

Concluse le indagini circa l’inchiesta sui concorsi pilotati all’Università di Milano. Secondo la Procura milanese, Massimo Galli, noto infettivologo ora in pensione, sarebbe stato il “regista del condizionamento della procedura” per far vincere, attraverso “il sistematico azzeramento della volontà collegiale” un posto da professore alla Statale di Milano al suo stretto collaboratore Agostino Riva.

Entrambi dovranno rispondere di turbativa del concorso. Il Professor Galli dovrà invece anche rispondere di falso assieme a Claudio Maria Mastroianni, professore alla Sapienza di Roma, e a Claudia Colomba, professoressa all’Università di Palermo, componenti della commissione giudicatrice.

I tre avrebbero sottoscritto un verbale assegnando dei punteggi che, secondo i PM, “venivano attribuiti” dallo stesso candidato Riva dopo la riunione della commissione e poi “trasmessi da Galli agli altri componenti”.

Fonte: Ansa

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata