Home

L’Agenzia Italiana del Farmaco Aifa ha sospeso in via precauzionale su tutto il territorio nazionale il lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca. La decisione è avvenuta dopo la segnalazione di alcuni eventi avversi gravi, in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi appartenenti al lotto incriminato.

L’ Aifa “sta effettuando tutte le verifiche del caso, acquisendo documentazioni cliniche in stretta collaborazione con i NAS e le autorità competenti.

Un caso sospetto sarebbe stato registrato in Sicilia. Un militare in servizio ad Augusta (Sr), Stefano Paternò,43 anni, originario di Corleone, ma residente a Misterbianco (Ct)è morto ieri mattina per un arresto cardiaco nella sua abitazione.Il militare il giorno precedente si era sottoposto alla prima dose di vaccino dello stesso lotto a cui fa riferimento l’Aifa. Sul caso la Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia.

Sospeso in Danimarca l’uso del vaccino AstraZeneca: ecco perchè

Le autorità sanitarie della Danimarca hanno sospeso l’uso del vaccino contro il Covid-19 prodotto da AstraZeneca. La decisione arriva, come riferisce la stampa locale, dopo “casi gravi di coagulazione del sangue tra persone vaccinate”.

Le autorità sanitarie danesi hanno preso la decisione, senza precisare esplicitamente se vi è una connessione diretta tra il vaccino AstraZeneca e i coaguli di sangue riscontrati nei pazienti.

La sospensione è arrivata tuttavia dopo il decesso di uno dei pazienti al quale era stato somministrato il vaccino. Il ministro della Sanità danese, Magnus Heunicke, ha confermato che non è chiaro il legame tra il vaccino e gli episodi di coagulazione del sangue.

La Danimarca non è il primo Paese dell’Ue nel quale vengono sollevati problemi su possibili effetti collaterali del vaccino prodotto dalla società farmaceutica anglo-svedese. Altri Paesi hanno sospeso nei giorni scorsi specifici lotti del vaccino AstraZeneca, mentre la Danimarca è il primo Stato dell’Ue ad aver sospeso del tutto l’uso del siero prodotto dalla societò anglo-svedese. 

Vaccino AstraZeneca sospeso in diversi Paesi: ecco qual è il lotto incriminato

Domenica scorsa l’ufficio federale austriaco per la sicurezza sanitaria ha reso noto di avere sospeso la somministrazione di un lotto di vaccini AstraZeneca (il numero ABV5300). Ciò a causa del decesso di una donna ed il ricovero di un’altra per un’embolia polmonare dopo la somministrazione di due dosi del vaccino. 

Oltre a Danimarca, Austria, Estonia, Lituania, Lussemburgo e Lettonia, gli altri Paesi che hanno ricevuto vaccini dal lotto numero ABV5300 sono Bulgaria, Cipro, Francia, Grecia, Islanda, Irlanda, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Spagna e Svezia. 

Le spiegazioni dell’Ema

Ieri, l’Ema ha reso noto, sulla base di un’indagine preliminare, che il vaccino AstraZeneca non ha provocato la morte di un’infermiera in Austria. “Al momento non ci sono indicazioni che la vaccinazione abbia causato queste condizioni, che non sono elencate come effetti collaterali di questo vaccino”, ha detto in un comunicato l’Agenzia europea del farmaco, riferendosi anche al caso di un’altra infermiera ricoverata in ospedale dopo la vaccinazione. 

“Seguiremo le indicazioni e il parere dell’Ema, che sta monitorando da vicino l’uso dei vaccini nei diversi Paesi”. Così un portavoce della Commissione europea ha risposto alle domande circa la sospensione della somministrazione del vaccino anglo-svedese in Danimarca.

Leggi anche

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata