Home

La notizia dell’uccisione di Piera Napoli è arrivata nella tarda mattina di domenica 7 febbraio. La giovane donna e cantante neomelodica di 32 anni è stata ritrovata nel bagno priva di vita. Il marito, di 37 anni, si è subito recato in questura per dichiararsi colpevole.

Sembra però, osservando il profilo Facebook dell’uomo, che i rapporti con la moglie fossero molto violenti già da prima dell’accaduto. Risulta infatti di poche ore prima dell’omicidio il post di Salvatore Baglione, marito di Piera Napoli, che affronta il tema del “rispetto”. “Il rispetto… gran bella parola… peccato che non tutti ne conoscano il significato”. Nella foto è presente l’attore Robert De Niro con in mano una sigaretta fumante.

Poi qualche minuto prima di quel post, ha condiviso un’immagine con il mare da sfondo e con la scritta: “Non mostrare il tuo mare a chi non sa nuotare“. Scendendo sulla bacheca si trova in seguito scritto: “Non permettere a nessuno di rovinare la tua pace soltanto perchè non trova la sua”. Tutti post che inevitabilmente vari utenti stanno collegando alla suo presunto omicidio nei confronti della moglie Piera.

Il cordoglio degli amici per Piera Napoli

Inoltre sui social hanno voluto manifestare il proprio dolore anche gli affetti della giovane neomelodica palermitana. “Era una ragazza semplice e solare. Una persona veramente per ben. Sono distrutto. In genere cantava canzoni d’amore neomelodiche di cui curavo gli arrangiamenti. Lei portava i testi e io mettevo la musica. Brani che possiamo definire puliti, senza esaltazione della malavita. Si distingueva da tante persone legate a questo mondo. Non mi sarei mai aspettato che suo marito facesse un gesto del genere”. A scrivere queste parole calorose Piero Sala, discografico e proprietario della Air Music, lo studio di registrazione audio dove Piera Napoli ha lavorato negli ultimi 5 anni.

Anche un’amica cara ha dichiarato sempre sui social: ““Eravate una coppia bellissima da fare invidia per quanto vi amavate avevamo un rapporto veramente da veri fratelli. Quando sentivamo che un marito aveva ucciso sua moglie o un ragazzo la sua ragazza tu dicevi sore’ ma come fanno. Indegni. Non si fanno queste cose e invece tu cosa hai fatto? Sei stato tanto migliore? Hai ucciso tua moglie, una moglie davvero meravigliosa tutta per i suoi figli e per te non ci posso ancora credere”.


Uccisa a Palermo Piera Napoli, cantante neomelodica: confessa il marito


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata