Home

Mattarella convoca Draghi al Quirinale. È lui la persona a cui il Presidente della Repubblicaha dato l’incarico di trovare una maggioranza in Parlamento.
Dopo il fallimento del giro di consultazioni di Roberto Fico, presidente della Camera, Mattarella ha scelto di puntare ad un governo di alto profilo.

Mario Draghi, già governatore della BCE, con un curriculum alle spalle di grande rispetto, era da tempo uno dei papabili per la successione del governo giallo-rosso. Nei giorni scorsi era anche partita una petizione online su iniziativa di alcuni cittadini che chiedevano un nuovo governo guidato da Draghi.

Draghi dovrà dare vita a un nuovo esecutivo e di “alto profilo” che avrà il compito di combattere il virus, fronteggiare la crisi sociale e gestire gli oltre 200 miliardi di euro del Recovery plan.

Governo tecnico o elezioni

Dopo il fallimento delle mediazioni di Fico, Mattarella convoca Draghi per tentare la carta del governo tecnico.

L’alternativa sarebbero state le elezioni ma il Paese non può’ permetterselo. Per questo Mattarella lancia un appello alle forze politiche “perché conferiscano la fiducia ad un governo di alto profilo che non debba identificarsi con alcuna formula politica”. 

E’ un lungo discorso quello che ha tenuto il capo dello Stato per spiegare le ragioni della sua scelta. Il ragionamento ruota intorno alla necessità che a Palazzo Chigi sieda una squadra con la capacità di assumere decisioni incisive, che possa prendersi le responsabilità di gestire la fine del blocco dei licenziamenti così come la campagna vaccinale o il rapporto con l’Europa al tavolo del Recovery. La macchina deve poi girare a pieno regime una volta che i fondi dovranno essere spesi. La tempestività dovrà essere l’imperativo del nuovo governo, ha detto il capo dello stato.

Le urne per contro non garantirebbero tutto ciò ed esporrebbero la popolazione al rischio di vedere aumentare a dismisura i contagi.

Tuttavia, non è ancora certa la maggioranza di un ipotetico governo Draghi.

Draghi accetta con riserva

ll presidente della Repubblica Mattarella, ha ricevuto al palazzo del Quirinale il professor Mario DRAGHI per conferirgli l’incarico di formare il Governo. Draghi si è riservato di accettare”. A dirlo è il segretario generale del Quirinale Ugo Zampetti, al termine dell’incontro tra l’ex presidente della Bce e il capo dello Stato.


Leggi anche:

Crisi, ultimo giorno di consultazioni: Fico convoca forze di maggioranza per domani


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata