Home

Concorso pubblico MEF – Pubblicato un nuovo bando di concorso del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) per 300 posti in tutta Italia.

Le nuove assunzioni al Ministero dell’economia e delle Finanze saranno a tempo indeterminato e l’inquadramento sarà di personale non dirigenziale area III, posizione economica F1.


Per rimanere sempre aggiornati sui Concorsi e sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti CLICCA QUI (gruppo Telegram) o CLICCA QUI (gruppo Facebook) 


Concorso pubblico MEF: figure richieste e ripartizione dei posti

Nel bando di concorso per funzionari del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) sono pertanto indicati i profili professionali da reclutare e le sedi di assegnazione. I posti saranno così distribuiti:

  • n. 200 collaboratori amministrativo-contabili (Codice CONT) da destinare alle Ragionerie territoriali dello Stato, varie sedi, indicate nell’ALLEGATO CLICCA QUI
  • n. 40 collaboratori amministrativi (Codice AMM) da destinare al Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi, sede di Roma.
  • n. 60 collaboratori tributari (Codice TRIB) da destinare agli Uffici di segreteria delle Commissioni Tributarie, varie sedi indicate nell’ALLEGATO CLICCA QUI 

Si segnala che il 30% dei posti è riservato a favore dei volontari delle Forze Armate, computato sui posti previsti per ogni singolo codice concorso.

Concorso pubblico MEF: i requisiti

Per partecipare al concorso pubblico MEF per funzionari è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • laurea triennale; diploma di laurea; laurea specialistica; laurea magistrale;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;

LEGGI ANCHE: Maxi Concorso Ripam 2293 posti a tempo indeterminato, requisito minimo Diploma: info e Bando CLICCA QUI


  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o di decadenza o di licenziamento da un impiego statale;
  • per i candidati di sesso maschile: posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici.

Concorso pubblico MEF: la selezione

La procedura selettiva sarà articolata:

  • una prova scritta distinta per i codici di concorso, che si svolgerà mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali.
    La prova sarà articolata in un test di 40 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti. Le domande saranno così suddivise:
    – n. 25 quesiti sulle materie specifiche per ciascun codice di concorso, come riportate nel bando;
    – n. 8 domande per la verifica della capacità logico-deduttiva e di ragionamento critico-verbale;
    – n. 7 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo.
  • valutazione dei titoli, che verrà effettuata solo dopo l’espletamento della prova scritta con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova.

Si segnala che non è prevista la pubblicazione della banca dati delle domande prima dell’espletamento della prova.

Le successive comunicazioni inerenti al diario della prova d’esame saranno rese note mediante pubblicazione sul sistema «Step-One 2019» almeno 10 giorni prima della data stabilita per lo svolgimento della stessa.

Si segnala che sarà redatta una graduatoria finale per ciascun codice di concorso. L’avviso sulla validazione e sulla pubblicazione delle graduatorie sarà dunque pubblicato sul sito internet di Formez e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Concorso pubblico MEF: le sedi

Di seguito l’elenco delle regioni italiane di destinazione dei posti messi a concorso per funzionari nei vari profili professionali:

  • Abruzzo;
  • Calabria;
  • Emilia Romagna;
  • Friuli Venezia Giulia;
  • Marche;
  • Molise;
  • Lazio;
  • Liguria;
  • Lombardia;
  • Piemonte;
  • Puglia;
  • Sardegna;
  • Sicilia;
  • Toscana;
  • Trentino Alto Adige;
  • Umbria;
  • Valle d’Aosta;
  • Veneto.

Concorso pubblico MEF: come presentare domanda e scadenza

La domanda potrà essere inviata, esclusivamente per via telematica, a partire dalle ore 00.01 del 7 gennaio 2022 attraverso SPID.

Basterà compilare il modulo elettronico sul sistema Step-One 2019, previa registrazione sullo stesso sistema.

Per partecipare al Concorso è necessario essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale.

La compilazione e l’invio della domanda devono essere completati entro le ore 14,00 del 6 febbraio 2022.

Sarà necessario pagare la quota di partecipazione dell’importo di 10,00 euro per ciascun codice di concorso per il quale si decide di concorrere.

Concorso pubblico MEF: per leggere e scaricare il BANDO CLICCA QUI


Ti potrebbe interessare anche:

Maxi Concorso Sicilia: Bandi per 1253 posti per terza media, diplomati e laureati a tempo indeterminato, tutte le info

Concorso Sicilia 1024 posti Centri per l’Impiego per Diplomati e Laureati: tutto quello che c’è da studiare

Nuovo Concorso Insegnanti scuola dell’infanzia a tempo indeterminato: bando e come candidarsi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata