Home

Palermo – 15 agosto, 17.20, treno Termini Imerese-Aeroporto Punta Raisi a Palermo. A un certo punto sale un uomo, sui 35-40 anni, con una bici. Non indossa la mascherina e «non intende proprio farlo, è riluttante. Quando un passeggero, «di origini campane, in viaggio con la famiglia», gli fa presente che non è corretto un comportamento simile, che su un treno va indossata la mascherina e che, dunque, può essere pericoloso per la salute degli altri, lui va su tutte le furie.

Cosa è accaduto

«A un certo punto tossisce di fronte alla moglie dell’uomo, poi dice “Stammi lontano che ho il virus” e li insulta chiamandoli “terroni, tornatevene a casa” solo perché erano napoletani. “Sei una mer*a tu e tutta Napoli, fango. Poi urla “Lei non può dirmi cosa devo fare, mi ha messo le mani addosso”. Eravamo tutti increduli». L’uomo, con un accento palermitano, dà del «terrone» a un campano.

A denunciare l’accaduto è un lettore di Open, un giovane ragazzo, testimone oculare di questo increscioso accaduto, come mostrano le immagini e un audio. Dopo le urla la famiglia, infatti, scende dal treno: l’uomo prova a chiamare forze dell’ordine mentre chi ha girato il video si reca presso l’ufficio della polizia all’aeroporto di Palermo per segnalare il fatto.

Il video

Leggi anche:

Movida, discoteche e mascherine: ecco tutte le nuove regole e il testo dell’Ordinanza

“Non ce n’è Coviddi”, “Ho vent’anni, non mi ammazzerà il Coronavirus”. Il servizio del Tg1 sui giovani italiani in Croazia scatena polemiche

Coronavirus, lo sfogo di un infermiere: “Noi bardati con 30 gradi e voi a ballare dicendo che non ce n’è coviddi”

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

1 risposta

  1. Avatar
    Simone

    che essere ripugnante…..altro che controllore, 2 sberle ben piazzate e vedi come diventa piccolo piccolo

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata