Home

Nuove restrizioni incombono su Palermo. Il Sindaco Leoluca Orlando ha firmato un’ordinanza con cui dispone la chiusura al transito pedonale e veicolare di alcune vie e piazze cittadine come norma di contrasto al contagio da Covid-19, qualora si verificassero situazioni di violazione delle norme di prevenzione.


Il blocco di transito interesserà in particolare di via Spinuzza: da Vicolo delle Mura (accesso) a via Valenti (deflusso), piazza Sant’Anna. Ma anche via Lattarini angolo Piazza Sant’Anna (accesso), Piazza Sant’Anna angolo via Cagliari (deflusso), piazza Sant’Anna angolo via Sant’Anna (deflusso).


Il provvedimento sarà valido domani sabato 27 e domenica 28 febbraio e determinerà la chiusura dalle 16 alle 22. Lo stesso provvedimento prevede analoga chiusura negli stessi giorni. Ma dalle ore 10 alle 22 per viale Regina Elena dall’angolo con via Anadiomene e alla Piazza di Mondello.

In tutte le zone interessate, sarà comunque garantita la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti. Resta ovviamente sempre consentito l’accesso alle abitazioni private e per comprovate esigenze lavorative. Nonché per situazioni di necessità ovvero motivi di salute disciplinati da specifica normativa anticovid-19.

Le parole di Orlando sul blocco di transito a Palermo

Orlando usa il pugno di ferro: “Si tratta di un primo provvedimento concordato in seno al Comitato per l’ordine e la sicurezza e che dal Comitato scaturisce per dare una risposta a situazioni e comportamenti. Questi ultimi continuano a contribuire alla diffusione del contagio. Nel primo fine settimana servirà da test della reazione soprattutto da parte dei giovani, perché sempre in seno al Comitato si possano valutare eventuali ulteriori provvedimenti. Soprattutto di fronte al fatto che la situazione dei contagi in città continua ad essere preoccupante.


Studentessa in lacrime durante un esame, interviene la mamma – VIDEO


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata