Home

Ogni periodo è caratterizzato da una particolare ossessione o mania per noi italiani. Una passione di tendenza crescente nell’ultimo anno è quella che gli inglesi conoscono da tempo e che chiamano Property Porn. Cioè l’abitudine di sfogliare annunci immobiliari pur senza la vera necessità – o la reale possibilità – di acquistare una proprietà.

Probabilmente la pandemia ha influito nel proliferare di questa tendenza. Abbiamo passato mesi e mesi chiusi in casa, a guardare le stories di personaggi famosi nelle loro lussuosissime e luminosissime case. Mentre noi in alcuni casi eravamo relegati nei nostri appartamenti, a volte senza nemmeno un balcone. Diciamocelo pure: tutti abbiamo sognato di vivere in spazi più grandi, più aperti, più luminosi, più confortevoli. E poi alla fine ne abbiamo fatto una passione/mania. Del resto sognare è gratis!

Leggi anche: Unipa, donato un raro diploma di laurea del 1837 rilasciato a un mazarese

Sognare non costa nulla

Che l’abitudine di spulciare annunci immobiliari “impossibili” per le nostre possibilità, sia diventata una moda, lo rivela uno studio di Immobiliare.it . Uno dei più grandi portali di annunci immobiliari d’Italia, ha coinvolto 2000 utenti di ogni età nello studio. La conclusione è che il property porn è ormai un’abitudine per (almeno) un italiano su 3. Il 33% degli intervistati ha infatti ammesso di utilizzare il sito non solo per cercare casa ma anche come fonte di svago. Percentuale che sale al 47% negli under 25.

Sono i giovanissimi i grandi appassionati. Più della metà (56%) degli under 35 ha dichiarato di guardare anche solo per fantasticare o per cercare ispirazioni di arredamento. E nella stessa fascia d’età rientra la percentuale più alta (40%) di utenti che hanno dichiarato di voler cambiare casa.

E quando si tratta di sognare, tanto vale sognare in grande. Su questo possiamo essere sicuramente tutti daccordo! E lo conferma anche la metà degli utenti intervistati per lo studio, che ha raccontato di entusiasmarsi nel guardare soluzioni abitative da capogiro. Senza nascondere di sentirsi talvolta anche un po’ frustrato nel guardare case che non potrà permettersi.

Le case più desiderate

Le più desiderate risultano essere le case al mare. Che sarebbero favorite da 4 intervistati su dieci. Seguite dalle costruzioni ultramoderne e di design, che sono in testa alle preferenze dei più giovani. Gli over 60, invece, prediligono le case antiche, immaginandole come luogo ideale in cui trascorrere gli anni della pensione. Gli over 60 risultananche tra i più propensi a cercare casa fuori città.

Un capitolo a parte meritano le Case dei Vip, da tempo ossessione americana. Prima potevamo vederle solo nelle riviste di gosipp, adesso tramite i social i Vip ci fanno “rosicare” quotidianamente con le loro abitazioni da sogno. In Italia, secondo lo studio, l’ossessione per le case dei Vip riguarda prevalente la Genezione Z: per 3 ragazzi su 10 le ville dei sogni delle star non hanno segreti, e sono un’altra grande passione. Tanto che il 36% si dice pronto a prenotare, se potesse, anche un tour per vederle.

Insomma, una delle cose che la pandemia ha alimentato in tutti noi è la forza dell’immaginazione. E quindi perchè non sognare di vivere in una super villa di Beverly Hills o nel mega attico milanese dei Ferragnez, o ancora nella villa di Clooney?! L’importante è poi, alla fine, quando torniamo con la mente alla realtà, ricordarci che quelo che abbiamo alla fine non è niente male. E apprezzarlo e valorizzarlo è il segreto per vivere bene e vivere felici.

Potrebbe interessarti:

Samantha Cristoforetti al comando della Stazione Spaziale Internazionale: è la prima donna europea

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata