Home

Questo è il suono delle serene di cui tutti stanno parlando”. A raccontarlo in un breve video è Michele Lacentra, proprietario del locale ‘Il Siciliano’, in pieno centro a Kiev tra l’ambasciata e il teatro dell’opera. Con i suoi occhi Lacentra sta vedendo gli orrori nella terra in cui ha coltivato il suo sogno per la ristorazione e per far conoscere l’Italia nel mondo.

Solo qualche giorno fa, al sito La Sicilia, l’italiano aveva raccontato la fase di stallo( che rapidamente è sfociato dopo le parole del presidente russo Putin). Il ristoratore vive nella capitale dell’Ucraina da circa sei anni. “Il ristorante è sempre aperto, come tanti altri. Sentiamo le notizie che arrivano dalle zone di confine ma qui la vita procede normalmente”, raccontava speranzoso solo qualche giorno fa. 


Leggi anche: La Russia invade l’Ucraina nella notte, è guerra: i leader del mondo durissimi con Putin


Proprietario di un locale siciliano a Kiev: “Città spettrale e sirene da guerra”

Oggi, invece, la situazione e gli scenari sono nettamente cambiati e Michele racconta: “Devo organizzarmi nel bunker”. Il suo locale è stato aperto l’anno scorso da alcuni siciliani che hanno deciso di investire nel Paese. Inoltre il proprietario è indeciso se rimanere in terra ucraina o meno. “Se c’è la possibilità si, altrimenti ci organizziamo nei bunker e vediamo che succede. Fortunatamente ne abbiamo uno vicino casa”.


Leggi anche:

Guerra Russia-Ucraina, Putin raggela il capo dei servizi segreti – VIDEO


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata