Home

Ballavano a ritmo di musica techno in campagna, in provincia di Caltanissetta. Partecipanti del rave party circa 100 persone, segnalati da alcuni residenti alla polizia del posto.

Era stato allestito anche un palco e un’area dove venivano distribuiti alcolici. Consolle e amplificatori erano stati collegati a gruppi elettrogeni. Alla vista della polizia si è verificato il fuggi fuggi generale, ma diverse persone sono state bloccate e identificate dagli agenti.

Pare che sia stata sequestrata anche ecstasy, hashish e marijuana. Per organizzatori e partecipanti si profilano diverse violazioni di legge, tra cui l’invasione di terreni, reato che prevede la reclusione fino a tre anni e la multa fino a 1.032 euro. Diverse le persone già denunciate.


Leggi anche: Bollettino Covid, in Sicilia il tasso di positività cresce ancora: i dati sui contagi


“È la prova che i comportamenti sconsiderati continuano – ha detto il questore di Caltanissetta Emanuele Ricifari – e mentre siamo ancora in una situazione di estrema difficolta’ qualcuno pensa che ci sia un liberi tutti. Temo che comportamenti di questo tipo si verifichino anche in luoghi privati, al chiuso e non mi stupirei se tra tre settimane ci ritrovassimo con nuove misure restrittive che invece, per ragioni sociali ed economiche, dovremmo evitare”.

“Tra i presenti al rave party – aggiunge – c’erano ventenni e anche ragazzi più giovani e questo ci fa pensare che è completamente saltato il ruolo familiare ed educativo. Qui non c’entra nulla la società, ma l’educazione e anche il controllo. La polizia è impegnata al massimo e quando leggo che non facciamo i controlli mi domando a cosa si riferiscano. Un grazie va a chi ha avuto il coraggio e il buon senso di contattarci e di segnalarci quanto stava accadendo”.

Leggi anche:

nuovo decreto covid

Polemica sul coprifuoco, fino a che ora si può stare seduti al ristorante?

India

India capitale del Covid, variante letale e contagi fuori controllo: l’Italia ferma gli arrivi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata