Home

Si chiama RockYou21 e, secondo quanto riportato da CyberNews, è la maggiore collezione di password mai trapelata prima. 8,4 miliardi di credenziali, salvate in un file di testo pesante 100 gigabyte.

Nei giorni scorsi, su un popolare forum per hacker, è comparsa quella che probabilmente è la più grande lista di password mai raccolta online. A pubblicarla, in un file testo da 100 gigabyte, un utente del forum. Si presume che le password siano già frutto di vecchie violazioni, ora raggruppate in un’unica enorme lista.

La lista delle password

L’autore del post osserva che tutte le password incluse in RockYou21 hanno una lunghezza tra i 6 ed i 20 caratteri, non ASCII e con spazi bianchi rimossi. Lo stesso utente aveva scritto che la sua raccolta conteneva 82 miliardi di password, ma il numero effettivo si è rivelato (per fortuna) quasi dieci volte inferiore, con circa 8 miliardi e mezzo di voci uniche.


Leggi anche: Oscurato il sito degli orrori, consigli su come suicidarsi: si indaga anche a Palermo


RockYou

Il nome dato alla collezione delle password, da parte di chi l’ha diffusa, è stato RockYou2021, molto probabilmente in onore al famoso furto dei dati di RockYou avvenuto nel 2009. In quel caso, gli hacker si sono introdotti nei server della compagnia e hanno messo le mani su oltre 32 milioni di password di utenti. RockYou2021 è però di una grandezza non paragonabile al furto di 11 anni fa. Essendoci 4,7 miliardi di persone online, fa notare la rivista britannica Techradar, RockYou2021 include potenzialmente tutte le password dell’intera popolazione globale, moltiplicata per due.

RockYou21: come scoprire se la vostra password è in lista

Per verificare se anche le vostre password siano presenti nella lista, basterà collegarvi al tool di CyberNews, inserire la vostra mail o il vostro il numero di telefono e verificare così se i vostri dati personali siano stati interessati da una delle violazioni degli ultimi tempi. Nel caso le proprie password siano presenti, queste devono essere subito modificate. Ricordiamo che è vivamente consigliato avere una password diversa per ogni account online.

Fonte: Wired

amazon

Siti internet di mezzo mondo inaccessibili, down anche Amazon e la Cnn

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata