Home

“Il governo regionale ci dica che posizione intende assumere rispetto alla individuazione di siti siciliani come possibile deposito nazionale di rifiuti radioattivi e come intende attivarsi nei confronti del governo nazionale affinché si escluda la possibilità che la Sicilia venga ritenuta idonea ad accogliere il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi e del combustibile nucleare esaurito”.

E’ quanto chiede il Deputato Regionale Michele Catanzaro in una urgente interrogazione al Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Nel raccogliere prontamente le legittime preoccupazioni di cittadini e associazioni, Catanzaro si dice nettamente contrario all’ipotesi di realizzare centri di stoccaggio nelle Madonie, nel trapanese e nella provincia di Caltanissetta. “Sono territori che nel caso delle Madonie sono impegnati in una battaglia per l’istituzione delle zone franche montane, che da tempo chiedono altro tipo di attenzione dopo interventi discutibili scempi ambientali. Ma sono anche territori, come le aree interne della Sicilia, che hanno bisogno di investimenti, non dei rifiuti radioattivi. Oppure zone vocate al turismo e di assoluto pregio paesaggistico e archeoligico, come nel caso di quelle del trapanese”.

“Non si può umiliare la Sicilia con una scelta simile – dice Catanzaro – la trasformazione di queste aree in discariche radioattive è semplicemente irricevibile perché offensivo e mortificante per queste comunità e per la Sicilia intera”.

“Sappiamo che c’è stato un intenso lavoro dei Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare su un tema, sul tema delicato della gestione dei rifiuti radioattivi, che comporta anche per il Paese una procedura di infrazione europea – aggiunge Catanzaro – ma ora bisogna fare un’analisi bilanciata e verificare tutto con cura prima di decidere. La Sicilia sta puntando su turismo ed agricoltura, sullo sviluppo dell’alta velocità e della rete stradale, non può assolutamente diventare discarica di rifiuti radioattivi”.

Nell’interrogazione, Michele Catanzaro ricorda al Presidente Musumeci che nel luglio del 2018 il Parlamemtao regionale aveva approvato all’unanimità una mozione con la quale si impegna il Presidente della Regione, Nello Musumeci, ad opporsi alla costruzione di ogni infrastruttura destinata ad ospitare scorie radioattive.

L’interrogazione è stata condivisa dai colleghi parlamentari Gucciardi, Dipasquale e Arancio

QUI il testo dell’interrogazione

Leggi anche:

Trattato come sospetto Covid. Muore di Setticemia in ospedale dopo 13 ore dal ricovero

Palermo. L’Asp attiva sistema di prenotazione online vaccini con priorità

Il 2021 avrà un calendario povero di ponti e weekend lunghi

Mulino Bianco dedica un pacco di biscotti ai coraggiosi operatori sanitari

“Nessun collegamento con il Vaccino” La conferma dell’autopsia per l’infermiera deceduta

Covid Sicilia. E’ arrivata la terza ondata. Dati preoccupanti e zona rossa all’orizzonte

“Toglietemi il casco, voglio salutare mia figlia” poi muore di Covid

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata