Home

Serie A – E’ la settimana della ripartenza, la semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Milan venerdì riporterà in campo il calcio dopo il lungo stop, e dal 20 giugno si tornerà ad assaporare la Serie A con i recuperi della 26esima giornata

Potrebbe interessarti: Serie A. Ecco il nuovo calendario, gli orari delle partite e dove vederle in TV

Nel Consiglio Federale della Figc di oggi è passata la linea del presidente Gabriele Gravina. Con la maggioranza di 18 voti a favore e 3 contro, sono state approvate le linee guida proposte dal presidente federale da applicare in caso di nuovo e definitivo stop al campionato: in caso di necessità, l’algoritmo servirà a stabilire le qualificate in Europa e le retrocessioni.

Rispettato in primis il merito sportivo, come richiesto dalla Uefa e Lega calcio. Poi, nel caso di un nuovo stop e se fosse comunque possibile riprendere con date utili, allora si procederebbe con playoff e playout, altrimenti si andrebbe alla classifica con criterio correttivo, l’algoritmo appunto.

Campionato. Prima Playoff, poi Algoritmo

Quindi, la decisione è stata presa. Il Consiglio Federale ha stabilito quelli che sono i piani B e C nel caso in cui il campionato di Serie A dovesse fermarsi ancora.

La prima opzione è quella che prevede la disputa di playoff e playout per stabilire sia la vincitrice dello Scudetto che le retrocessioni, ma se non si potessero disputare, per mancanza di tempo, verrebbe utilizzato l’algoritmo.

In questo caso niente Scudetto, ma qualificazioni alle coppe e squadre retrocesse verrebbero comunque stabilite con la formula matematica.

Chi parteciperebbe ai Playoff?

Non è stata presa oggi, e non dovrebbe comunque arrivare in giornata, una decisione circa il numero delle squadre che dovrebbero partecipare agli eventuali playoff e playout di Serie A, formato scelto dalla FIGC in caso di nuovo stop del campionato.

La riunione di oggi era invece programmata solo per mettere nero su bianco l’utilizzo del format ridotto qualora il massimo campionato venisse nuovamente stoppato da una positività o dal ritorno dell’epidemia.

Playoff e playout saranno validi anche per La Serie B. Confermate nella serie cadetta le promozioni di Monza, Vicenza e Reggina.

Il Consiglio Federale ha deciso per la chiusura delle competizioni sportive 2019/20 di calcio femminile. Per la definizione della classifica finale, la divisione dovrà applicare gli stessi criteri correttivi validi per i campionati professionistici maschili.

Leggi anche:

Chi è lo sportivo più ricco al mondo? La classifica di Forbes

Serie A. Ecco il nuovo calendario, gli orari delle partite e dove vederle in TV

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata