Home

Oggi primi segnali di un nuovo peggioramento del tempo: domani la perturbazione in arrivo porterà maltempo diffuso. Una seconda fase di maltempo è attesa da mercoledì. Il campo di alta pressione presente sull’Italia e sul Mediterraneo centrale, per IconaMeteo.it, è attualmente ancora responsabile di condizioni di generale stabilita’ atmosferica, favorevole al ristagno di umidità e inquinanti nei bassi strati, oltre alla formazione di nebbie o strati nuvolosi molto bassi su pianure, valli e aree costiere del Centro-Nord. Le temperature sono regolate dalla massa d’aria mite per la stagione in seno all’anticiclone, con riflessi evidenti nelle aree soleggiate, specie nelle aree montuose, con lo zero termico a quote eccezionalmente elevate. Questa situazione, tuttavia, osservano i meteorologi di IconaMeteo.it, e’ destinata a mutare rapidamente nelle prossime ore, a causa di una nuova perturbazione in avvicinamento dalla Penisola Iberica con i primi effetti significativi attesi già nel pomeriggio in Sardegna e a fine giornata lungo le coste tirreniche e al Nord-Ovest. A inizio settimana il passaggio di questa perturbazione porterà una nuvolosità diffusa e piogge sparse in molte regioni. 

 Il resto della settimana non promette nulla di buono, con un’altra fase di maltempo probabile nella parte centrale della settimana, a causa dell’arrivo tra mercoledì e giovedì di un’altra perturbazione atlantica. Oggi in mattinata nebbie o strati bassi sulla Valle Padana, lungo le coste del medio e alto Adriatico e della Liguria, su Toscana e Umbria. Deboli piogge o pioviggini possibili tra centro-est Liguria e alta Toscana. Nuvolosità sparsa in Sardegna con qualche pioggia in arrivo nel sudovest della regione; nel resto d’Italia tempo per lo più soleggiato con un cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Nel corso del pomeriggio-sera la nuvolosità si estenderà gradualmente a buona parte del Nord e alle regioni tirreniche, mentre il sole resisterà soprattutto su Alpi orientali, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria.


Leggi anche: No vax in piazza a Palermo, tra loro studenti Unipa: “Ci state avvelenando, assassini”- VIDEO


In Val Padana e sull’alto Adriatico cieli grigi a causa di strati bassi, e residue nebbie o foschie sulla parte più orientale. Nel corso del pomeriggio piogge sparse in graduale estensione a tutta la Sardegna a partire dai settori occidentali, in serata anche su Liguria, Piemonte, Lombardia, coste tirreniche e Sicilia. Temperature massime in leggero calo al Nord, sulle regioni tirreniche e in Sardegna, in lieve rialzo sul medio-basso Adriatico e nel settore ionico: valori nella norma o leggermente al di sopra. Venti: meridionali in graduale rinforzo su mari di ponente e al Sud. Mari: fino a localmente mosso il Ligure al largo; inizialmente calmi o poco mossi gli altri mari, ma con tendenza a un aumento del moto ondoso a fine giornata.

Per domani previsto cielo molto nuvoloso o coperto al Centro-Nord e Campania con qualche pioggia, per lo più deboli e a carattere sparso; fenomeni a tratti moderati in Liguria e lungo le coste tirreniche tra bassa Toscana e Campania; quota neve sulle Alpi centrali tra Piemonte e Lombardia intorno a 1400-1500 metri. Nuvolosità sparsa anche nel resto del Sud e nelle due Isole ma con maggiori schiarite; possibili rovesci o temporali tra la notte e il mattino nel Salento; isolate piogge anche in Sardegna e Sicilia meridionale. Temperature minime in generale aumento e piuttosto miti. Massime in lieve calo sulle aree alpine, sul Nordovest e sulle regioni centrali tirreniche. Venti: tesi di libeccio sul mare Ionio e sul Tirreno centro meridionale; moderati da nordest sull’alto Adriatico e da nord sulla Liguria; deboli o al più moderati altrove. Mari; mosso l’alto Adriatico, mossi o molto mossi Ionio e settore centro meridionale del Tirreno; da poco mossi a localmente mossi gli altri bacini.

Martedì su regioni di Nordest, Campania, Calabria, Sicilia centro-orientale e ovest della Sardegna cielo in prevalenza poco nuvoloso. Su tutte le altre regioni il cielo si presenterà nuvoloso o molto nuvoloso. Nel corso della giornata le precipitazioni, in forma intermittente, saranno più probabili sulle regioni del medio versante adriatico, su Puglia garganica e meridionale, su Sardegna nord-orientale e ovest della Sicilia; al mattino, residue, anche sul Piemonte occidentale e meridionale, nevose sulle Alpi sopra 1400 metri circa. Temperature senza grosse variazioni. Valori non oltre gli 11-12 gradi al Nord, fino a 17-20 gradi sul versante tirrenico, al Sud e sulle Isole. Venti da moderati a tesi da nord o nordest sull’area dell’Adriatico settentrionale, su Emilia Romagna, Liguria, Marche, Umbria e Toscana; per lo più deboli sul resto del Paese. Mari: calmi o poco mossi il basso Adriatico, il Golfo di Taranto e, sotto costa, il Tirreno centrale; mossi i restanti bacini, fino a molto mossi l’Adriatico centro-settentrionale e, al largo, il mar Ligure.

Leggi anche:

Vulcano

A Vulcano è piena emergenza gas tossici, area portuale evacuata: rischio alto

zara

Palermo, commessa di Zara “infedele”: ruba vestiti dal negozio e viene arrestata

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata