Home

La quarantena ci ha costretti a casa. Possiamo affermare che l’università non si sia fermata e, Volente o nolente, Le lezioni online sono un momento per stare assieme ai propri compagni di corso. E tra, i sempre presenti, errori di connessione, qualche ritardo e le Missunderstanding con i prof, sono tante le situazioni che ogni studente universitario riesce, più o meno consapevolmente, a creare. Noi di Skuola.net quindi siamo riusciti ad individuare ben 10 tipi di studenti protagonisti indiscussi delle lezioni universitarie a distanza. Scopri quali sono!

10. Altri 5 minuti

Le lezioni alle 8 di mattina sono capitate a tutti, ma l’individuo “altri cinque minuti” segue dalla sua comoda postazione in diretta sotto al piumone. Verso le 10 lo vediamo protagonista di qualche spostamento quando si trascina verso la cucina per il caffè della salute per cominciare al meglio la giornata. Poi, si rimette comodamente a letto.

9. Mi sentite? Professore? Che succede?

Sembra che stia trasmettendo dalla luna ma a lui non interessa perché deve assolutamente comunicare con la conferenza manco fosse quella delle 18.00 organizzata dalla Protezione Civile, perché ha bisogno di esprimersi, dire la sua, confrontarsi con le teorie del professore e integrare le sue conoscenze. Dopo quasi un’ora di tentativi sembra intravedersi uno spiraglio di luce, un tonfo e poi la sentenza: “Prof quando facciamo la pausa?”.

8. Il polemico

E’ sempre l’ora di lamentarsi per il polemico. Che la lezione sia iniziata con un minuto di ritardo o con venticinque a lui non interessa. E’ già in contatto con i suoi avvocati per fare causa all’università e ottenere un risarcimento in CFU. Che poi non sarebbe un po’ il sogno di tutti? Ogni connessione interrotta 6 crediti, a fine quarantena avrei avuto tre lauree e quattro master.

7. La telecamera spenta è un optional

Spesso non ci rendiamo conto della quantità di gesti che facciamo durante una lezione. A meno che non si riesca a tenere la concentrazione per ore e ore di seguito, capita qualche volta di rispondere ad un messaggio o di giocherellare con la penna mentre si risolve un rebus di qualche settimana fa. E proprio in questi casi la tecnologia, complice una buona dose di leggerezza, può fare brutti scherzi! L’unica ancora di salvezza possono essere i compagni di corso…sempre che non vogliano godersi lo spettacolo!

4. Il serial Netflix

Non importa quanti minuti manchino alla fine della visione, che sia un film o una serie tv, il serial Netflix deve assolutamente finire lo streaming, anche se è in conflitto con le dirette. Lo vediamo quindi destreggiarsi tra i pop corn e gli appunti con una concentrazione disarmante, quasi come se stesse disinnescando una bomba atomica. Effetti collaterali: potrebbe capitargli di confondere la trama di Breaking Bad con l’esame di Chimica inorganica.

3. Quello non tecnologico

Non è ancora ben chiaro se il “non tecnologico” non ci sa solamente fare o sta preparando un colpo di stato stile “Casa di carta”. Noi nel dubbio rimaniamo connessi per eventuali aggiornamenti.

2. L’esaurito

Non poteva mancare l’esaurito, anche se un po’ lo siamo tutti. L’esaurito non riesce mai a connettersi, o meglio, lui ci prova, ma il palo della luce si è disgraziatamente abbattuto sull’antenna del wifi, quindi è difficile rintracciarlo per comunicargli che il suo microfono è acceso, e tutti stanno ascoltando il suo pianto di disperazione.

1. Quelli che vogliono solamente laurearsi prima del matrimonio (ovvero tutti noi)

Non chiediamo troppo in fin dei conti. Solo che carichiate le lezioni nei vostri orari, abbiate una connessione che non assomigli a quella del Nicaragua per fare le dirette (in caso contrario perché non registrare una lezione e caricarla in streaming?), e che ci avvisiate in tempi utili per capire quante telecamere dobbiamo chiedere in prestito a Mediaset per fare mezz’ora di esame che il Grande Fratello spostati. In fondo vogliamo solo laurearci prima del secondo figlio, non abbiamo grandi pretese. Ce la faremo! Vero?

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata