La telenovela sull’ineleggibilità dell’ex dg dell’Università di Messina Franco De Domenico giunge alla puntata finale.

Il giudice: De Domenico ineleggibile

Il Tribunale di Palermo ha oggi dato ragione al ricorrente, Giuseppe Laccoto (all’epoca primo dei non eletti nel Pd), dichiarando ineleggibile De Domenico.

Laccoto viene eletto all’ARS

Insomma la partita è andata a Giuseppe Laccoto, che si dichiara soddisfatto e non vede l’ora di ritornare all’Ars (per la quinta volta)

Franco De Domenico, aveva sollevato l’incostituzionalità della norma appellandosi alla Consulta che aveva rimandato gli atti al Tribunali, a continuato il giudizio, ricorrendo in Appello.

La sentenza

Oggi quindi la sentenza del Tribunale di Palermo ha dichiarato l’ineleggibilità del deputato Pd Francesco De Domenico che, al momento della candidatura, non si era dimesso dall’incarico direttore generale dell’Università di Messina entro i termini previsti dalla legge. Nella sentenza viene condannato De Domenico è stato condannato alle spese processuali.

Laccoto pronto a insediarsi

“Nonostante l’iter piuttosto lungo e tortuoso di questo procedimento, ho sempre avuto massima fiducia nella giustizia – commenta Laccoto, nel frattempo rieletto sindaco di Brolo- Sono pronto a spendermi da parlamentare regionale al servizio del comprensorio dei Nebrodi e dell’intera Provincia di Messina: sono tanti i temi che attendono di essere affrontati, dalla sanità alle infrastrutture ai problemi di dissesto idrogeologico”

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata