Home

Ci siamo ormai abituati ai corsi di laurea che insegnano a diventare influencer o, come direbbe Chiara Ferragni, ‘imprenditori e imprenditrici digitali’. Ma siamo anche abituati a pensare che per passare un qualsiasi esame all’università sia necessario studiare sui libri. Tuttavia, ci sarebbe anche una soluzione alternativa. In Cina, esattamente ad Hangzhou, capoluogo di provincia cinese, esistono corsi di laurea che insegnano a diventare influencer e in cui per superare le verifiche risultano indispensabili like e follower.

In Cina il corso universitario per diventare influencer

Come riportato da Skuola.net, il relativo corso universitario si chiama “Self-Made Media Content Creation and Operation” della Communication University of Zhejiang. Questo si prefigura l’obiettivo di garantire agli studenti un percorso professionale verso la redditizia professione di influencer dei social media. Le materie comprendono nozioni di editing per video, social media marketing e e-commerce. Il fine è quello di riuscire a raggiungere grandi numeri di follower, utili per ottenere il passaggio da un “normale studente universitario” ad affermato influencer.


Leggi anche: Università, polemica sul manuale gender: “Dire ‘studenti’ in aula è sessista e non inclusivo”


Mi Piace per passare gli esami universitari

Quel che può sembrare assurdo è che molti obiettivi vengono commisurati in numero like. Un professore, ad esempio, ha deciso di abbonare una materia ai suoi studenti chiedendogli solo 5 mila follower totali per raggiungere la votazione di 90 all’esame finale. Gli studenti sperimentano così i propri contenuti social, utili per riuscire a superare le prove durante il semestre. O ancora, viene chiesto loro di fare un breve video della presentazione di un prodotto. Per riuscire a superare la prova, devono ottenere un numero di Mi Piace congruo che avrebbe poi determinato il punteggio dell’esame.

Gemelli siciliani si laureano in Medicina, per loro doppio 110 e lode: “Ci siamo sostenuti”

Due universitari creano un sito per aiutare gli ucraini: come funziona e perché salverà vite

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata