Home

L’imprenditore farmaceutico Antonio di Fazio, amministratore di Global Farma, è stato arrestato con l’accusa di aver violentato una universitaria 21enne attirata con il pretesto di uno stage. Oltre che di violenza sessuale aggravata, l’uomo è accusato anche di lesioni personali aggravate.

La ragazza – riporta Ansa.it – sarebbe stata attirata nell’azienda e poi, col pretesto di incontrare altri imprenditori, nella casa dell’uomo, dove sarebbe avvenuta la violenza. La ragazza aveva raccontato di essere stata invitata all’incontro e di aver perso completamente i sensi dopo aver bevuto un caffè. L’indagato è ritenuto un millantatore, sulla scorta di un contratto di forniture di mascherine alla Regione si spacciava come Alto commissario per l’emergenza Covid.


Leggi anche: DirettexStrada: l’iniziativa per far sentire le donne al sicuro


Le indagini sono partite dalla denuncia di una studentessa universitaria che si era risvegliata a casa stordita e con addosso i vestiti indossati la sera precedente. L’uomo l’aveva anche fotografata durante la notte della violenza. Nella galleria fotografica nel telefono dell’imprenditore sono state trovate fotografie di altre ragazze, “dello stesso tenore” di quelle che riprendevano la giovane che ha denunciato, “scattate dall’ottobre 2020” . Una galleria fotografica, è scritto nell’ordinanza di misura cautelare del gip, “degna di un novello Barbablù”.

Leggi anche:

Victim blaming, quando ad essere colpevolizzata è la vittima dello stupro

Sicilia, attirano una 18enne in una trappola e la violentano a turno: arrestati 4 giovani

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata