Home
Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Younipa.it

Le studentesse si spogliano contro la violenza sulle donne


Il CSMS (Comitato Spontaneo di Mobilitazione Studentesca), fondatore e sostenitore della campagna #idoneiallostudio nata lo scorso ottobre, per andare incontro alle esigenze economiche e residenziali degli studenti, dopo aver reso fruibile, da novembre 2019, l’Hotel Patria (ex residenza universitaria abbandonata da anni), DICHIARA l’uscita ufficiale da questo posto poiché a causa dei ragazzi e delle ragazze del Collettivo Universitario Autonomo Palermo (che inizialmente hanno sostenuto la campagna da studenti universitari, entrando con noi all’interno della struttura) la gestione e la vivibilità del suddetto luogo sono state gravemente compromesse da atti di arroganza, prepotenza e violenza (verbale e fisica), sempre più gravi e frequenti.

Dapprima l’occupazione irruenta del secondo piano dell’Hotel Patria avvenuta il 12 giugno 2020, in seguito a quella che sarebbe dovuta essere un’assemblea organizzativa e che invece è stata un monologo di una ragazza appartenente al Collettivo Universitario Autonomo, al termine del quale hanno preso tutto ciò che apparteneva a loro trasportandolo con forza al secondo piano.

Successivamente è avvenuta un’aggressione fisica a un ragazzo dopo un diverbio verbale e nella giornata di oggi, 4 settembre 2020, i ragazzi e le ragazze del Collettivo sono andati nelle stanze occupate da studenti che per ora sono a casa (approfittando della loro assenza) e hanno cominciato a cambiare le serrature, rifiutandosi di parlare con chi in quelle stanze aveva vissuto fino a poche settimane fa (e sarebbe tornato a viverci).

Quando Victor (il ragazzo in Erasmus) ha fatto presente che non potevano comportarsi in questo modo, loro hanno risposto aggredendolo, in quattro!Abbiamo lottato con tutte le forze per ottenere questo posto e abbiamo speso tante energie in favore degli studenti bisognosi, ma purtroppo questo non è più il posto che avevamo in mente, questo non è più il posto adatto dove può vivere una comunità studentesca, e dove non merita di abitare nemmeno gente che non solo avrebbe la possibilità di vivere tranquillamente nella propria casa a Palermo o dintorni, ma vieta pure la possibilità di usufruire di un posto letto a ragazzi che hanno sicuramente una necessità maggiore, tutto ciò cambiando le serrature e appropriandosi di stanze altrui con prepotenza e violenza, senza un minimo di rispetto verso chi vorrebbe soltanto avere un posto tranquillo in cui poter vivere e studiare.

Il CSMS dunque, si dissocia da questi atti vandalici e, a malincuore, ribadisce l’uscita dall’Hotel Patria, con la speranza che possa tornare un giorno ad essere un luogo adatto ad ospitare una comunità studentesca.

Leggi anche:

Violenza sulle donne e sui minori, se ne parla allo Steri

Le migliori università in Italia e nel mondo. Classifica delle Italiane

CONCORSO PER 500 ADDETTI A TEMPO INDETERMINATO AL MIBACT. BANDI IN TUTTE LE REGIONI. ECCO COME PRESENTARE DOMANDA

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata