Home

Siamo alle solite: ci sono azioni che prescindono da qualsiasi posizione ciascuno di noi possa avere sul fenomeno dell’immigrazione. 

Sono azioni disumane, che nulla hanno a che fare con le opinioni. Un migrante ventenne eritreo è fuggito dal centro di accoglienza Villa Sikania di Siculiana (Agrigento). Durante la fuga è stato investito da un’auto ed è morto. Feriti anche tre agenti che lo rincorrevano durante la sua fuga, travolti dalla medesima auto. Per maggiori informazioni su questa tragica notizia vi rimandiamo a  questo articolo di Younipa.

Oltre alle reactions, non mancano i “soliti” commenti:

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

1 risposta

  1. Avatar
    Giovanni

    Una società che non vuole riconoscere nel proprio simile la persona che ha diritto al rispetto e a una esistenza dignitosa alla luce dei valori universali di solidarietà e fratellanza, é una società squallida, cinica, fredda, asettica, senza calore e sentimenti, che pensa solo a realizzare profitti ed emarginare i più deboli.Una società sconfitta, senza futuro, destinata a soccombere per gretto autocannibalismo.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata