Home

Da quasi cinque giorni la Taverna Azzurra di Palermo, storico locale situato all’interno della Vucciria, si trova con le saracinesche abbassate. Adesso si è finalmente scoperta la reale motivazione dietro alla chiusura, anche nei giorni clou della movida palermitana.

Per la terza volta dall’inizio dell’anno le forze dell’ordine sanzionano la Taverna Azzurra della Vucciria per il mancato rispetto della normativa anti Covid-19. Simile provvedimento era già accaduto ben due volte in questi mesi. Gli agenti del commissariato Centro giovedì scorso hanno contestato ai titolari la presenza nel locale di 30 persone. Con le regole vigenti il locale potrebbe ospitare solamente 5 persone.


Leggi anche: Positiva al Covid vìola la quarantena e va a spassarsela in Vucciria: denunciata


Chiusa per cinque giorni la Taverna Azzurra: ecco perché

Immediatamente è arrivata la chiusura per cinque giorni e le sanzioni previste in caso di assembramento. Già nel marzo di quest’anno in due diverse occasioni la storica enoteca della Vucciria si era scoperta mentre violava le norme anti Covid-19.

In entrambe le verifiche emerse come all’interno del locale erano presenti più avventori rispetto al limite massimo consentito dalle nuove regole sul distanziamento. Nel primo controllo a inizio marzo i titolari vennero soltanto multati, mentre a fine marzo nella seconda verifica con la sanzione amministrativa scattò la chiusura per 10 giorni.


Leggi anche:

Radio Time

Lutto nella radio palermitana, è morto lo storico speaker di Radio Time


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata