Home

Se dovessimo fare un elenco delle cose che più ci sono mancate in questo anno, ai primissimi posti ci sarebbe sicuramente un gesto, tanto semplice quanto prezioso, che troppo spesso abbiamo dato per scontato: l’abbraccio!

E com’è vero per tutto quello che riguarda la vita e i rapporti, non sappiamo mai quanto qualcosa è prezioso, finché non ne siamo privati.

L’abbraccio dell’artista Giuliano Macca

Forse è stata proprio questa privazione, unita alla voglia di sentirsi vicini in questi tempi così difficili, che ha ispirano Giuliano Macca. Uno straordinario artista siciliano, di Noto, classe 1988. Macca, che su Instagram è conosciuto come @nongiuraresudio, ha regalato un abbraccio di 1.200 metri quadrati ai piedi della rinascimentale torre del Cassero a Castiglion Fiorentino. Una istallazione artistica speciale, grandissima, per lanciare un segnale di ottimismo e di speranza. 

L’abbraccio è un interscambio di anime, il simbolo di questo periodo storico molto buio in cui le cose importanti ci sono state tolte” – dice l’artista.

L’idea dell’artista siciliano e della galleria Etra Studio Tommasi di Firenze si realizza dunque nella splendida cornice della Val di Chiana.

L’idea riscuote grande successo e riceve anche la benedizione di Vittorio Sgarbi:

l’idea è quella di ingrandire un dipinto e di farlo diventare un enorme tappeto su cui si può passeggiare, visto dall’alto e che contraddice i tempi in cui siamo invitati alla distanza sociale; la prospettiva è che si possa tornare ad abbracciarci, quindi è un dipinto di auguri”. 

Giuliano Macca  anche stavolta ci regala arte che lascia stupiti. Famosi sono i suoi dipinti realizzati con le penne bic. Le sue opere lasciano senza fiato, perché sono capaci di raccontare l’inquietudine umana, le emozioni e i sentimenti, con grande autenticità.

C’è piaciuta tanto questa istallazione e vogliamo regalarvi questa immagine anche a voi. Con l’augurio che presto possiamo tornare tutti ad abbracciarci, con lo stupore e la felicità di un bambino, e con la consapevolezza che mai più daremo per scontato un gesto quotidiano, semplice ma dal valore immenso, come un abbraccio.


Leggi anche:

Palermo. “Ho paura, lo denuncio”. Parlano le ragazze molestate – LE CHAT delle violenze

Palermo zona franca. Dove sono i controlli?

Una nuova variante del Covid scoperta a Londra. Circola più velocemente


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata