Home

Biglietti aerei “sospesi” per i profughi in fuga dall’Ucraina in guerra. È l’idea dell’agenzia di viaggi Manfrè, in via Empedocle Restivo a Palermo. I proprietari dell’agenzia hanno già portato a Palermo nove persone con voli dalla Polonia.

Tutto nasce da un cliente che ha bussato alle porte dell’agenzia per chiedere se ci fosse la possibilità di acquistare un biglietto per i profughi. Da quel momento è partita una vera campagna solidale. Molti palermitani sono già disposti a partecipare, contattando l’agenzia di viaggi.

“Si può donare un’offerta libera per l’acquisto di un biglietto sospeso. Da un euro in su – racconta la titolare dell’agenzia a Repubblica Palermo Viviana Manfré – Devo dire che in tanti si sono fatti avanti con grande generosità. La campagna è ancora in corso. Lanciamo un appello anche alle altre agenzie di viaggi cittadine. Più siamo meglio è“.


Leggi anche: “Voragine di fronte a Unipa, ma nessuno fa niente”: la rabbia dei palermitani


Biglietti aerei per i profughi ucraini, palermitani pronti alla beneficenza

Due ragazzi sono già stati ospitati nei giorni scorsi in un B&B di Caccamo. Per gli altri si cerca un alloggio di volta in volta. Al progetto sta dando il proprio supporto anche il Comune di Palermo che sta raccogliendo la disponibilità di centinaia di famiglie ad aprire le porte delle loro case. Le mamme con bambini saranno ospitate in un appartamento a Mondello.

L’agenzia di viaggi è in contatto con la comunità Ucraina che vive a Palermo sia per individuare i profughi che sono riusciti a superare il confine con la Polonia e che vogliono arrivare in Sicilia: sia per trovare un alloggio. La generosità è una virtù che certo non manca ai palermitani.


Leggi anche:

Due universitari creano un sito per aiutare gli ucraini: come funziona e perché salverà vite


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata