Home

Bollettino Covid 25 gennaio 2022. La situazione e i nuovi contagi in Italia

Bollettino Covid Italia – Sono 186.740 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 77.696. Le vittime sono invece 468, mentre ieri erano state 352. Sono 1.397.245 tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 519.293. Il tasso di positività è al 13,36%, in calo rispetto al 15% di ieri.

Sono 1.694 le terapie intensive, nove in più di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 130. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 20.027, ovvero 162 in più rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia sono 10.212.621 gli italiani contagiati dal Covid, secondo i dati del ministero della Salute. Gli attualmente positivi sono 2.689.166, con una diminuzione di 20.691 nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 144.343. I dimessi e i guariti sono invece 7.379.112, con un incremento di 231.500 rispetto a ieri.

Bollettino Covid 25 gennaio 2022. La situazione e i nuovi contagi in Sicilia

Bollettino Covid Sicilia – Sono 7.516 i nuovi casi di Covid19 registrati a fronte di 41.955 tamponi processati in Sicilia; ieri erano 3.629. Il tasso di positività sale al 18% ieri era al 13,9%. L’isola è al decimo posto per contagi. Gli attuali positivi sono 220.293 con un aumento di 5.510 casi. I guariti sono 1.935 mentre le vittime sono 71 e portano il totale dei decessi a 8.285.

Sul fronte ospedaliero sono 1.662 i ricoverati nei reparti ordinari, con 37 casi in più rispetto a ieri; in terapia intensiva sono 158, sei in meno rispetto a ieri. Sul fronte del contagio nelle singole province Palermo registra 1461 casi, Catania 1640, Messina 857, Siracusa 832, Trapani 420, Ragusa 916, Caltanissetta 569, Agrigento 702, Enna, 119. 

Leggi anche:

covid

Bollettino Covid, superati i 10 milioni di positivi in Italia: risalgono i decessi

tamponi

I tamponi fai-da-te? L’esperto assicura: “Inattendibili, due su tre sbagliati”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata