Home

Inquietante intimidazione per il sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi. Una busta contenente un proiettile e un biglietto di minacce, indirizzata al proprio al primo cittadino, è stata intercettata al centro di smistamento delle Poste di via Ugo La Malfa, a Palermo. La vicenda risale al 4 marzo scorso, ma è stata resa nota dal primo cittadino nel pomeriggio nel corso del Consiglio comunale.

Intimidazione per il sindaco di Corleone

Nicolosi era stato travolto nei giorni scorsi dalle polemiche dopo che insieme ad alcuni membri della giunta aveva avuto somministrato il vaccino anti-Covid in maniera illegittima. Aveva anche confermato le intenzioni di consegnare la fascia tricolore.


Leggi anche: Furbetti del vaccino a Corleone, è bufera: il sindaco annuncia le sue dimissioni


“Sono solidale con Nicolò Nicolosi, sindaco di Corleone, che ha avuto comunicato dalle forze dell’ordine di avere intercettato, lo scorso 4 marzo, una busta contenente un proiettile ed esplicite minacce. A Nicolosi rivolgo l’invito a proseguire nel suo impegno per la lotta alla legalità che ha intrapreso negli ultimi anni nella città da lui amministrata, Corleone”. Lo dichiara il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè.

Leggi anche:

AstraZeneca

A Palermo la ressa dei “furbetti” del vaccino, in fila in Fiera anche finte forze dell’ordine

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata