Home

Calcio – La Serie A dopo oltre tre mesi di digiuno causa Covid19 torna in campo.

L’appuntamento con il fischio d’inizio della Serie A è fissato per il 20 giugno, con la Coppa Italia a fare da apri pista già il 13, il 14 e il 17 per la finale della coppa nazionale.

Calcio. L’annuncio del Ministro dello Sport Spadafora

Il governo, incassato il parere favorevole del comitato tecnico scientifico, ha dato il via libera. L’annuncio è stato del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, che a conclusione del vertice in videoconferenza con tutte le componenti della Figc durato una quarantina di minuti, e dopo aver consultato il premier Giuseppe Conte per stabilire la data, ha indicato il giorno della ripartenza del campionato (il 20 giugno), ma si comincerà a fare sul serio anche prima, con la Coppa Italia.

Le parole del Ministro Spadafora al termine della riunione:

“E’ giusto che il calcio riparta, così come tutto lo sport. E’ stata una riunione molto utile con tutte le componenti della Figc, che ringrazio. Il calcio riparte adesso che ci sono tutte le condizioni di sicurezza, come detto sempre: sta ripartendo l’Italia, è giusto che riparta il calcio. Resta imprescindibile la quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, cosa che non ci auguriamo. Ho chiesto alla Figc se esistessero piani alternativi in caso peggiorasse la situazione sanitaria, mi è stato detto che esistono un piano B e un piano C: playoff e playout nel primo caso, cristallizzazione della classifica nel secondo caso, con meccanismi che riguardano il governo calcistico.

Abbiamo inoltre avuto la garanzia – continua il Ministro – che il percorso dei tamponi che i club effettueranno non avrà alcuna via preferenziale né andrà a ledere i diritti degli italiani. Alla luce di tutto ciò possiamo dire che la Serie A ripartirà il 20 giugno, e mi auguro che nella settimana precedente a partire dal 13 possa riprendere e concludersi anche la Coppa Italia”.

Le parole del presidente della FIGC Gravina:

“La ripartenza del calcio rappresenta un messaggio di speranza per tutto il Paese. Sono felice e soddisfatto, è un successo che condivido con il ministro per lo Sport Spadafora e con tutte le componenti federali. Il nostro è un progetto di grande responsabilità perché investe tutto il mondo professionistico di Serie A, B, C e, auspicabilmente, anche la Serie A femminile”.

Leggi anche:

Chi è lo sportivo più ricco al mondo? La classifica di Forbes

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata