Home

Continuano le tensioni sull’asse Usa-Cina. Il team di esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) inviato a gennaio a Wuhan, per indagare sulle origini della pandemia di Covid-19, ha deciso di non pubblicare alla fine i suoi risultati provvisori. Lo riporta il Wall Street Journal.

Il 12 febbraio il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus aveva annunciato che il team avrebbe pubblicato rapidamente un rapporto provvisorio che avrebbe riassunto brevemente il loro lavoro di ricerca in Cina, che era durato un mese, prima di un rapporto più completo previsto poche settimane dopo. Ma questo rapporto provvisorio è ancora in sospeso giovedì, più di tre settimane dopo la conclusione della missione.

Covid, le indagini su Wuhan

L’Oms prevede ora di pubblicare “nelle prossime settimane” solo un rapporto completo che includerà “importanti conclusioni”, secondo un portavoce dell’organizzazione, citato dal quotidiano americano. In una conferenza stampa nella notte, il portavoce della diplomazia statunitense Ned Price ha chiesto a Pechino di mostrare “trasparenza”.

“Quello che abbiamo chiarito per diverse settimane è che abbiamo profonde preoccupazioni su come sono stati comunicati i primi risultati del team investigativo Covid-19 e interrogativi su come sono stati ottenuti questi risultati”, ha detto. In una lettera aperta pubblicata ieri, 24 ricercatori internazionali hanno chiesto una nuova indagine, indipendente e più approfondita, denunciando i “limiti strutturali” imposti al lavoro degli esperti dell’Oms al momento della loro visita in Cina.

Leggi anche:

Covid in Sicilia, da lunedì scuole chiuse in 14 comuni: scatta una nuova zona rossa

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata