Home

Crescono ancora i nuovi positivi in Sicilia che da oggi passa in zona arancione. In aumento anche i ricoveri, gli ingressi in terapia intensiva e i deceduti. Nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia, secondo i dati elaborati dall’Ufficio Statistica del Comune di Palermo, sono 4.419, il 15,4% in più rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrato un incremento del 7,3%. I tamponi positivi sono pari al 13,3% delle persone testate, in aumento rispetto all’11,8% della settimana precedente. 

Il numero degli attuali positivi è pari a 14.323, 2.397 in meno rispetto alla settimana precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.532, 2.408 in meno rispetto alla settimana precedente. I ricoverati sono 791, di cui 100 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 11 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono invece diminuiti di 23 unita’).

Covid, i dati sui contagi in Sicilia

Nella settimana appena conclusa si sono registrati 41 nuovi ingressi in terapia intensiva (+13,9% rispetto ai 36 della settimana precedente). 5) il numero dei guariti (142140) è cresciuto di 6707 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari all’88,4% (era l’86,6% domenica scorsa).

Il numero dei deceduti, pari a 4.344, è aumentato di 109 unità rispetto alla settimana precedente. Il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,7% (come domenica scorsa). I ricoverati complessivamente rappresentano il 5,5% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,7%).

Leggi anche:

Da oggi in Sicilia stop alle vaccinazioni di magistrati e avvocati, monta la protesta: ecco il motivo

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata