Home

Vi avevamo parlato già delle iniziative messe in campo dal Consultorio dei diritti MIF per dare vita al progetto “La PREVENZIONE AL CENTRO”. Si era partiti con un seminario online sulle tematiche della prevenzione, poi con un A Palermo ci si spoglia per una giusta causa. Adesso il sogno di chi ha ideato questo progetto è diventato realtà. Un obiettivo molto importante raggiunto che ha aperto nel modo migliore il 2021 del Consultorio dei Diritti MIF.

Lo sportello dedicato alla prevenzione del tumore al seno

Dal 15 febbraio 2021 è operativo uno sportello di ascolto dedicato alla prevenzione del tumore al seno, rivolto a tutte le donne che vogliono fare prevenzione o che stanno affrontando la malattia, con lo scopo di orientarle e supportarle. Lo sportello è stato realizzato con i fondi ricavati dalle vendite del calendario “Le donne sono belle” e con il contributo di Banca Intesa, che ha finanziato una cospicua parte del progetto.

Le donne che ne sentiranno la necessità, possono mettersi in contatto con la nostra equipe di professionisti. Il nostro team che da Palermo, attraverso un pc, potrà dare loro un supporto informativo, di sostegno e di vicinanza. Il tutto a distanza, mantenendo l’anonimato se si vorrà e limitando i contatti così da ridurre il rischio di contagio con la pandemia ancora in corso.

Come contattare lo sportello

L’utente potrà mettersi in contatto con lo sportello attraverso diversi canali diretti e indiretti di contatto. Si può utilizzare un numero telefonico dedicato, 800.208026, attivo lunedì, martedì e giovedì dalle 11 alle 13, oppure il form presente on line sul sito www.consultoriodeidirittimif.it , o ancora il canale social di Facebook.

La persona che si rivolgerà allo sportello, dopo un primo contatto con l’operatore che prenderà in carico la chiamata, sarà indirizzata al professionista socio MIF che offrirà supporto in base alle necessità. Inoltre, il Consultorio dei diritti MIF mette al servizio delle donne un ulteriore servizio: l’utente potrà essere messo in contatto con altre donne che hanno affrontato la stessa malattia e che quindi possono comprendere meglio di chiunque altro cosa si prova e come si può agire per essere più forti del dolore e dell’angoscia.

Perchè nasce lo sportello

La problematica del tumore al seno riguarda tantissime persone e preoccupa ancor di più in questo momento storico in cui la pandemia ha creato rallentamenti, liste d’attesa infinite facendo crescere nuovi dubbi e timori. Le pazienti, in questo delicato periodo, rinunciano oppure vengono sottoposte a interventi successivi sempre più complessi.

Il Progetto in questione è nato dall’idea di due donne, socie volontarie del MIF, che hanno affrontato e sconfitto il tumore al seno, in età molto giovane e che hanno deciso di mettere la loro esperienza al servizio di tutte le altre donne. Una delle due donne sono io. Ma il progetto adesso riguarda tutti quelli che lo hanno sposato e che hanno dedicato il loro tempo al raggiungimento di questo importante obiettivo.

Un grazie speciale a chi ha sostenuto l’iniziativa e continua a farlo in vari modi.

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata