Home

Elezioni Rettore Unipa – Martedì 27 luglio si eleggerà il nuovo Rettore per il mandato 2021/2027 per l’Università degli Studi di Palermo.  I candidati a prendere il posto dell’uscente rettore Prof. Micari sono il prof. Francesco Vitale e il Prof. Massimo Midiri. E’ quest’ultimo però, il candidato sostenuto dalle Associazioni Studentesche Intesa Universitaria, RUM – Rete Universitaria Mediterranea – Udu Palermo – Unione degli universitari, Foro, Unit, AlfaOmega e Unione d’Ateneo

Il candidato a Rettore Prof. Midiri, stando alle parole di molti addetti ai lavori, probabilmente si appresta a vincere a primo turno il “derby di Medicina” per la corsa a Rettore proprio grazie a questo endorsement ufficiale delle associazioni studentesche storiche dell’ateneo palermitano e protagoniste durante l’ultima tornata elettorale dove si eleggevano i Rappresentanti degli Studenti agli Organi superiori dell’Università e i rappresentanti degli studenti nei dipartimenti dell’ateneo che hanno affidato ad un comunicato i motivi della loro scelta.

Elezioni Rettore Unipa: Il comunicato delle Associazioni Studentesche

Martedì 27 luglio si terrà all’Università un momento di alta democrazia al quale, anche noi siamo chiamati a partecipare: l’elezione del Magnifico Rettore che guiderà per i prossimi sei anni l’Università degli Studi di Palermo.

Noi abbiamo l’onore e l’onere di rappresentare la coalizione più corposa della storia universitaria: Intesa Universitaria, RUM – Rete Universitaria Mediterranea – Udu Palermo – Unione degli universitari, Foro, Unit, AlfaOmega e Unione d’Ateneo che anche questa volta avranno un peso non indifferente in questa tornata elettorale, con centinaia di rappresentanti eletti e col diritto al voto per questa competizione.

L’Università per noi rappresenta un luogo di importantissima formazione che deve contribuire allo sviluppo culturale, economico e sociale del territorio e di tutti i giovani studenti e le giovani studentesse che hanno deciso di investire le proprie risorse e il proprio tempo scommettendo su un percorso significativo e formativo della propria vita.

L’Università è innanzitutto degli studenti. Centro di vita, confronto, crescita professionale e personale.
Fra i temi affrontati nei programmi elettorali fra i due candidati rettori, quelli che particolarmente ci hanno colpito riguardano: la qualità dell’offerta formativa; il tema della mobilità; il sostegno e il finanziamento della ricerca di base; la riorganizzazione e la riqualificazione degli spazi; la costruzione di forme di connessione con il territorio durante tutte le fasi del percorso di vita e di formazione degli studenti (orientamento in entrata, sostegno nel mondo del lavoro per i neolaureati, tirocini e stage) e lo Studente al centro dell’Università.

Un territorio, come quello siciliano non può essere svincolato dall’Università, ma anche l’Università senza radici nel territorio non valorizza il tesoro della conoscenza. Ci auguriamo una cooperazione con gli enti territoriali al fine di offrire agli studenti delle scuole superiori l’orientamento e le informazioni utili per le loro scelte e per arricchire la formazione degli universitari, con progetti ed esperienze di alta formazione, di spin-off e job placement, di tirocini aziendali.

L’internazionalizzazione è una parola chiave dei vari programmi elettorali ed è anche un impegno importante, perché riuscire ad attrarre e interessare a Palermo studenti e ricercatori di altri Paesi è possibile e sempre più necessario. Non con la speranza di scalare le classifiche interne ma con l’ambizione di scalare quelle europee e interazionali.
Il Nostro Paese è indubbiamente in difficoltà e le misure adottate hanno ridotto sensibilmente la visione dell’Università, come seconda casa, a cui siamo sempre stati abituati e orientati…

Sarà necessario del tempo per rimettersi in carreggiata ma noi, come rappresentanti siamo sempre stati al centro del dialogo con il singolo studente e siamo pronti, ancora una volta, a fare quel passo in più, per continuare a rendere questa Università, sempre più a misura di studente; la nostra idea è quella di un Ateneo ricco di storia, competitivo nel presente e lungimirante per il futuro, garantendo sempre il diritto allo studio a tutti gli studenti universitari.

Elezione Rettore Unipa: le dichiarazioni dei coordinatori delle Associazioni studentesche a sostegno del Prof. Midiri

“Da 20 anni svolgiamo un importante lavoro di rappresentanza all’interno dell’Ateneo Palermitano in tutti gli organi di Governance – dichiara Adele Pumilia Presidente di Intesa Universitaria – e messo al primo posto lo Studente, poiché un’Università che non tiene conto delle esigenze dei propri studenti perde la sua fisiologia, oltre che la propria missione di formazione culturale e professionale. Analizzando le proposte programmatiche e tenuto conto dei tempi esposti, dal diritto allo studio, il sostegno alla ricerca, il miglioramento della vivibilità del Campus e di tutti i Poli decentrati che giorno dopo giorno viviamo, l’importante funzione dell’internazionalizzazione, l’esigenza di avere un Ateneo Studente-centrico, la creazione di un importante ponte con il territorio, la volontà di spendersi insieme alle associazioni studentesche coinvolgendo le stesse su tutti i livelli decisionali e avere un ampio sguardo su tutte le questioni riguardanti l’Ateneo, ci indirizza verso la posizione del Prof. Massimo Midiri, candidato che sosteniamo ed invitiamo a votare con convinzione. Confidiamo nel fatto che anche questa volta, il nostro modello di rappresentanza e i risultati ottenuti nelle diverse competizioni elettorali – conclude Adele Pumilia – siano determinanti per l’elezione del nuovo Rettore.”

“A seguito di un’analisi svolta con i nostri rappresentanti sulle due proposte messe in campo per le rettorali abbiamo riscontrato una maggiore affinità con la linea del candidato Massimo Midiri. In particolare l’idea di consultare e progettare insieme alle associazioni studentesche la linea d’azione dell’Università degli studi di Palermo, non solo sulle tematiche prettamente studentesche, la riteniamo particolarmente affine al nostro modo di operare in qualità di corpo di rappresentanza sociale e di sindacato – Matteo Norcia, Coordinatore Udu Palermo.”

“La visione di Università che abbiamo sempre sostenuto e di cui ci siamo fatti portavoce è inclusiva, partecipativa e proiettata verso l’esterno- riferisce Vincenzo Sanzarello, Presidente dell’associazione RUM, Rete Universitaria Mediterranea. Abbiamo sempre pensato l’Ateneo come casa da costruire insieme alle sue istituzioni.
Il candidato Rettore Prof. Massimo Midiri, continua Vincenzo Sanzarello, ha strutturato una visione in linea con la nostra ed è per questo che abbiamo deciso di sostenere la sua candidatura. La scelta è frutto di un’attenta e lunga valutazione perché il futuro rettore sarà tenuto a costruire il futuro accademico post-pandemia, destinato ad affrontare le nuove sfide di un mondo irrimediabilmente trasformato. Informatizzazione, cura degli spazi e formazione delle nuove figure professionali saranno al centro degli obiettivi comuni.”

“Crediamo che ogni studente di Unipa – dichiara Gabriele Trusso Forgia, coordinatore dell’associazione Foro – debba sentirsi al centro del mondo universitario, e pensiamo abbia il diritto di essere rappresentato da un Rettore che dialoghi con la componente studentesca e che si ponga con imparzialità e terzietà rispetto a qualsiasi influenza esterna che possa alterare questo rapporto tra la Governance e i maggiori fruitori dell’università, cosa che negli ultimi anni è venuta a mancare. Ci auspichiamo – continua Trusso Forgia- che con il nuovo mandato si possa realizzare un cambio di rotta al fine di valorizzare il nostro Ateneo e renderlo maggiormente attrattivo per tutti i giovani che decidono di rimanere nella nostra terra riconoscendo UNIPA come la propria casa.”

La soddisfazione del candidato a Rettore Prof. Massimo Midiri

“Ho letto con grande soddisfazione – dichiara il Prof. Massimo Midiri – la nota congiuntamente diffusa dalle associazioni Intesa Universitaria, RUM – Rete Universitaria Mediterranea – Udu Palermo – Unione degli universitari, Foro, Unit, AlfaOmega e Unione d’Ateneo, nella quale si manifesta una convinta adesione al progetto da me proposto per l’università di Palermo.

Sono particolarmente contento del fatto che tale sostegno prenda le mosse da una approfondita analisi dei temi sviluppati nel programma. Ciò ancora una volta dimostra quanto importante e consapevole sia il ruolo degli studenti all’interno dell’ateneo e, in particolare, quello dell’associazionismo studentesco.

Se diventerò rettore dell’Università di Palermo – conclude il Prof. Midiri – assicuro che la mia attenzione verso le istanze, le proposte, i suggerimenti delle associazioni studentesche resteranno sempre al centro dell’attenzione del governo dell’ateneo, valorizzando pienamente il suo essere comunità di persone, che si arricchisce della diversità dei punti di vista delle diverse componenti, mai dimenticando la centralità dello studente.


Ti potrebbe interessare anche:

“Unipa efficiente per segreterie e servizi”, parola di Micari: ma per gli studenti è una fake news

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata