Home

Bollettino Covid 24 luglio 2021. La situazione e i nuovi contagi in Italia

Bollettino Covid Italia – Sono 5.140 i nuovi casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore, dato stabile rispetto a ieri (5.143), con 258.929 tamponi, 21 mila in più. Tanto che il tasso di positività scende leggermente dal 2,2% al 2%. I decessi sono 5 (ieri 17), per un totale di 127.942 vittime dall’inizio dell’epidemia. In aumento i ricoveri: le terapie intensive sono 17 in più (ieri -3), con 21 ingressi del giorno, il dato più alto da oltre un mese, e salgono a 172. In area medica i ricoveri sono 36 in più (ieri +70), 1.340 in tutto. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con più casi odierni è ancora il Lazio con 845 contagi. Seguono Sicilia (+626), Veneto (+576), Lombardia (+574) ed Emilia Romagna (+468). I casi totali salgono cosi’ a 4.312.673. I guariti sono 1.362 (ieri 1.239), per un totale dall’inizio della pandemia di 4.122.208. Gli attualmente positivi aumentano di 3.771 unità (ieri +3.886), e tornano sopra quota 60mila a 62.523 in tutto, di cui 61.011 in isolamento domiciliare. 

Bollettino Covid 24 luglio 2021. La situazione e i nuovi contagi in Sicilia

Bollettino Covid Sicilia –  Sono 626 i nuovi contagi di Covid su 13.735 tamponi processati nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività sale al 4,6% e si registra un decesso. Ieri i contagi erano 484, oggi dunque si registra un aumento del +29% e del 45% rispetto a sabato scorso. Oggi sono 182 i degenti nei reparti ordinari, +10 rispetto a ieri. Si registrano 6 nuovi ingressi nelle terapie intensive, per un totale di 27 ricoverati.

La distribuzione dei casi nelle province:
Palermo 70.892 +83
Catania 61.402 +63
Messina 27.005 +43
Siracusa 17.085 +32
Trapani 14.677 +23
Ragusa 14.121 +175
Caltanissetta 13.328 +97
Agrigento 13.090 +90
Enna 6.928 +20

Leggi anche:

Bollettino Covid, contagi in continua crescita: in Sicilia preoccupa il Nisseno

Pfizer

Vaccini, 21 giorni tra prima e seconda dose di Pfizer? No, ecco l’intervallo “perfetto”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata