Alberto Firenze, Public Health Influencer, Presidente dell’Ersu di Palermo fino al settembre 2017 interviene sulla vicenda dell’hotel Patria, lo storico palazzo nobiliare di Palermo, sito in via Alloro nel quartiere Kalsa, nei pressi di piazza Marina.

L’hotel Patria è stato occupato e reso fruibile dal comitato spontaneo di mobilitazione studentesca a novembre scorso. Nelle ultime settimane, il clima di tensione è generato in un’aggressione nei confronti di uno studente Erasmus, ospite della struttura. In un nostro precedente articolo, abbiamo voluto evidenziare l’immobilismo dell’ERSU di gestire questa struttura. Negli anni, infatti tanti sono state le dichiarazioni fatte e gli impegni presi. Sulla vicenda Firenze precisa:

In risposta all’articolo pubblicato dalla testata giornalistica younipa.it dal titolo “Ersu Palermo. Parte la protesta degli studenti: Scarso impegno sugli alloggi” nel quale è rivolta l’insinuazione di essere stato il Presidente di un “ente immobile nel gestire gli immobili” tengo a precisare che la mia nomina si è conclusa in data 5 settembre 2017.  
Posso pertanto rispondere di eventi antecedenti a quella data, mentre ciò che è avvenuto successivamente non è mia responsabilità ma dei commissari insediatisi negli anni successivi che dovevano dare seguito a un percorso da me avviato e tracciato. Ritengo quindi diffamatorio l’articolo in questione che imputa alla mia persona e al mio lavoro come Presidente dell’ERSU una responsabilità che non sento.

Vi terremo aggiornati

Leggi anche:

Hotel Patria, Alberto Firenze: “Restituire l’immobile agli studenti”

Ex Hotel Patria, inaugurate le sale studio

Hotel Patria, studenti riconsegnano le chiavi all’Ersu

L’Hotel Patria apre le porte alla città: oggi l’inaugurazione

Ex Hotel Patria occupato, Lagalla: “Richiesta degli studenti legittima”

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata