Home

Un bambino di 10 anni è stato ucciso con coltellate alla gola nella sua casa a Vetralla, vicino Viterbo. All’arrivo dei c’era anche il padre in stato di incoscienza. Secondo quanto si apprende, l’uomo, un 44enne polacco, aveva un divieto di avvicinamento alla casa familiare. Da chiarire la dinamica dell’accaduto. L’allarme sarebbe scattato per una fuga di gas dall’appartamento. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Viterbo. 

L’omicidio, secondo quanto apprende l’AGI, sarebbe avvenuto durante una lite tra il 44enne polacco e la sua ex compagna che però non era presente sul luogo del delitto. L’uomo, aveva un divieto di avvicinamento alla casa familiare. I carabinieri stanno ascoltando testimoni per ricostruire quanto accaduto.

Leggi anche:

tromba d'aria

Ultim’ora, spaventosa tromba d’aria in Sicilia – VIDEO

Palermo, cade dal monopattino e parte la caccia a un pirata della strada: “È grave”

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata