Home

L’ipotesi di un lockdown nazionale si fa sempre più spazio in Italia. Mentre il governo sta studiando un piano per il Natale, sono sempre più numerose le forze politiche che chiedono misure di contenimento più restrittive. Saranno intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine 24 ore su 24 tutti i giorni e soprattutto durante i fine settimana.

In queste ore torna sul tavolo del governo l’ipotesi estrema del lockdown generalizzato. Una ipotesi finora esclusa dal premier. I medici italiani premono da giorni affinché il governo prenda una scelta coraggiosa e decreti il blocco totale.

Al momento si ragiona sull’eventualità di sospendere alcune attività commerciali, che hanno ottenuto deroghe nelle zone rosse. Il premier Giuseppe Conte è cauto e intenzionato a non sconvolgere subito il sistema delle zone rosse, arancioni e gialle. Dunque vuole aspettare gli effetti che le misure dell’ultimo Dpcm potrebbero portare. L’obiettivo del governo è arrivare al 15 novembre, data considerata cruciale per tracciare un primo bilancio.


Leggi anche: Assembramenti a Ballarò. La frittola vince sul dpcm.


Nuovi divieti

Anche a Palermo, l’amministrazione comunale è pronta a correre ai ripari. Con l’ultimo Dpcm, il Comune ha sospeso l’ordinanza anti stazionamento emanata dal sindaco il 22 ottobre. Che adesso dovrebbe essere riattivata, non solo nelle giornate di venerdì, sabato e domenica ma tutta la settimana. E ciò in aggiunta all’ingresso contingentato in ville e giardini. 

Il Coronavirus è ovunque e sta dilagando. Urgono interventi per evitare la concentrazione delle persone in centro così come nelle borgate marinare, ad esempio a ridosso delle spiagge. Ma anche nei mercatini rionali dove, in barba alle restrizioni anti Covid, soprattutto nell’ultimo weekend, si sono verificati numerosi assembramenti. 

Restrizioni e controlli

C’è poi il tema dei controlli. In base ai Dpcm del premier Conte la competenza spetta alle “forze di polizia”. Solo con un intervento ad hoc del governo è stata specificata la possibilità di un coinvolgimento dei vigili urbani. Il coordinamento dei controlli è affidato ai comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza, cioè la prefetura. Non a caso il sindaco Leoluca Orlando stamattina si è recato dal prefetto Giuseppe Forlani per mettere a punto la “macchina” dei controlli e le restrizioni. Quest’ultime prima che lo stesso primo cittadino emani provvedimenti urgenti a sua firma.

Dopo il confronto con il prefetto, Orlando terrà una conferenza stampa alle 15.


Leggi anche:

Arrivano nuovi posti letto per i reparti Covid in Sicilia

Unipa Seleziona di 185 Tutor della didattica. Tutte le info

Il vaccino Covid funziona, quando arriva in Italia e quanto costa


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata