Home

Il volo del drone-elicottero Ingenuity della Nasa sul suolo marziano è stato un vero successo

Un nuovo traguardo nell’esplorazione del pianeta Marte è avvenuto oggi grazie al primo volo del drone-elicottero Ingenuity ideato dalla NASA. Si tratta della prima dimostrazione della possibilità del volo controllato su un pianeta diverso dalla Terra. Si aprono così nuove possibilità di scoperta del pianeta rosso. Dal Jet Propulsion Laboratory (JPL), in Southern California, il team di Ingenuity ha confermato il successo del volo dopo aver ricevuto i dati del drone-elicottero grazie al rover Perseverance Mars. 

Il volo di Ingenuity su Marte

Durante la notte gli ingegneri avevano inviano i comandi per il volo alle ore 9,31 italiane e tre ore più tardi i dati hanno raggiunto la Terra. Il centro di controllo ha ricevuto la prima immagine in bianco e nero scattata dallo stesso drone alimentato ad energia solare. L’immagine raffigura l’ombra del drone che si riflette sul suolo marziano durante il volo che è durato 40 secondi. In questi 40 secondi il drone si è sollevato di circa 3 metri dalla superficie scattando la foto dalla telecamera di bordo ed in modo del tutto autonomo ha tracciato il suolo durante il volo. In seguito Ingenuity, che pesa appena 1,8 chili, è atterrato nuovamente sulle sue quattro zampe e si è messo a riposo per ricaricare le batterie.

L’invio dei dati da Marte alla Terra

In un breve video il rover Perseverance, distante dal drone 64.3 metri, ha ripreso il volo di Ingenuity e l’ha inviato al centro di controllo della missione. Il 3 aprile scorso il rover Perseverance aveva rilasciato il drone sul Cratere Jezero dopo averlo portato con sé nel lungo viaggio dal nostro pianeta. Il segnale è stato trasmesso da Ingenuity al rover che a sua volta lo ha trasmesso alla sonda della missione Mars 2020, che si trova nell’orbita marziana. La sonda l’ha poi inviato direttamente al centro di controllo sulla Terra. 

Una missione ben riuscita

“Prende il volo un sogno” ha scritto su Twitter la NASA. “L’ingegno dell’elicottero su Marte è volato nella sottile atmosfera del Pianeta Rosso” si legge nel tweet, accompagnato dal video dei tecnici che esultano e battono le mani all’arrivo dei dati che hanno confermato l’impresa riuscita. “Questo è solo il primo grande volo”, ha detto la responsabile della missione di Ingenuity, MiMi Aung, paragonando la portata del primo volo di un drone-elicottero su un altro pianeta a quella del primo volo dei fratelli Wright. Un’analogia che la Nasa ha sottolineato da subito, considerando che a bordo del drone c’è un piccolo frammento di tela dell’ala dell’aereo dei fratelli Wright.

Presto altri voli in programma

“Nei prossimi giorni”, rende noto l’agenzia spaziale statunitense, “sono previsti altri voli. E in futuro – aggiunge l’agenzia – i mezzi di esplorazione robotici volanti potrebbero unirsi a nuovi rover e persino agli astronauti nelle loro esplorazioni”. Ulteriori dati e nuove immagini del primo volo di Ingenuity sono attesa dalla NASA nei prossimi tre giorni marziani che hanno una durata di circa 40 minuti in più rispetto al giorno terrestre. A seguito della ricezione di dati ed immagini del test, il team della NASA formulerà un piano per un secondo volo sperimentale programmato per avvenire non prima del 22 aprile. 

Leggi anche:

covid

Bollettino Covid, in Italia cala il tasso di positività: i dati siciliani

Whatsapp

Whatsapp, pronti a lanciare una novità assoluta: ecco di cosa si tratta

Pubblicano foto senza mascherina sui social, multati 12 ragazzi a Capaci

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Ambra Cusimano

Giovane siciliana amante del buon mangiare e del buon bere. Ho una laurea in Relazioni Internazionali e Diplomatiche e da poco ho conseguito un Master in Food and Wine Management. Il confort food esiste per tirarti su il morale anche nei momenti peggiori, mai dimenticarlo. Spero di diventare una sommelier prima o poi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata