Home

Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, si è vaccinato. La vaccinazione è avvenuta stamattina all’hub della Fiera del Mediterraneo. Il politico siciliano ha 67 anni ed è cardiopatico, proprio per questi motivi è stato classificato tra le persone fragili che necessitano di vaccinazione.

Da settimane Miccichè è stato oggetto di ironie e cronache per la sua richiesta di vaccinazione ai politici siciliani. Le sue dichiarazioni sulla priorità vaccinale ai politici si sono presentate in vari contesti, da quelli ironici come il programma radiofonico di Pif su Capital a Barbara Palombelli su Rete 4.


Leggi anche

L’economia in ginocchio e Musumeci aumenta di 100mila euro lo stipendio della portavoce, l’elenco di chi ha votato Sì


Gianfranco Miccichè si vaccina

Dopo giorni, anzi settimane, il politico dell’Ars ha ottenuto la vaccinazione. Solo qualche giorno fa si era visto Gianfranco Miccichè in un video impaurito da un possibile caso di Covid-19 al Parlamento siciliano. L’ex ministro in attesa del vaccino sottolinea: “Non sono un privilegiato, sono un cardiopatico grave, ho subito l’ultimo intervento appena tre mesi fa, e ho 67 anni. Quindi era il mio turno. Avrei potuto farlo già nelle scorse settimane, ma c’era la Finanziaria da approvare“.

E aggiunge: “Alla fine quel contagio ha bloccato lo stesso tutto. Ma è vergognoso che mia figlia che ha 26 anni e fa la veterinaria è già stata vaccinata tempo fa mentre io che ho quasi 70 anni e sono cardiopatico ho dovuto aspettare oggi. Ritengo che il fatto che il Capo dello Stato Mattarella si sia dovuto mettere in fila sia davvero vergogna di questo paese. E’ un paese fallito. Il Presidente della Repubblica non può stare in fila in ospedale”.

Poi Gianfranco Miccichè ne ha anche per Giuseppe Conte: “Non finirò mai di ringraziare Matteo Renzi per averci tolto un incapace come Giuseppe Conte. Come gli è venuto in mente di vaccinare per categoria, solo un deficiente poteva immaginare di vaccinare per categoria. Siamo alla follia più totale”.


Leggi anche

Le urla di Miccichè, Caso Covid Assemblea Regionale – VIDEO


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata