Home

Massimo Midiri, insediatosi alla guida dell’ateneo palermitano dal 1 novembre, ha rilasciato un’intervista all’agenzia di stampa Italpress. Per Midiri, le condizioni di salute di Unipa sono in salute. Dopo un attento esame, infatti, il rettore ha offerto una fotografia della situazione attuale universitaria di Palermo: “Ho ereditato un sistema con ottimi bilanci. Ma dobbiamo lavorare sulla didattica e la formazione, due dei punti cardini del mio percorso“.


Leggi anche: Midiri vede il bicchiere mezzo pieno: “Il futuro di Unipa è roseo, vi spiego perché”


Midiri: “Faremo di Unipa un ateneo cosmopolita

“C’è il progetto di fare dell’unione con le aziende e le attività della nostra città. Dobbiamo avere un bel rapporto con tutti gli enti”. Ma per Midiri non mancano anche le faccende da riordinare al più presto: “Con l’Ersu aumenteremo il numero dei posti letto attualmente disponibili”. Altro tema al centro è quello della competenza linguistica.

“Anche le segreterie e gli altri organi del sistema universitario devono saper rapportarsi con chi parla inglese o francese, non solo i corsi di laurea”. Ottimo il numero degli studenti iscritti, che superano le 40mila unità. Oltre la quantità però il rettore punterà anche la qualità: “Ora è importante avere la fiducia da parte degli studenti“.

Qui il video dell’intervista completa


Leggi anche:

Sole

Donna registra la proprietà del Sole con un atto notarile: “È mio, ora pagatemi le tasse”


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata